Finanza

Tim, per Cattaneo buonuscita da 25 milioni

Tim, per Cattaneo buonuscita da 25 milioni

Flavio Cattaneo dopo le tensioni con l'azionista di riferimento Vivendi (+0,5%).

La società ricorda che la decisione di investire nelle aree bianche è stata presa all'unanimità dal Cda già a inizio del 2017.

Dopo l'addio di Cattaneo, ringraziato per la "importante e straordinaria fase di turnaround aziendale, si avvierà una "seconda fase" che vede la conferma di tutti gli obiettivi "primo fra tutti il piano fibra"". L'attesa ora è alla Borsa e a come reagirà il mercato all'uscita del manager mentre si conta anche qualche reazione politica. Salvo sorprese il nuovo direttore generale di Telecom dovrebbe diventare l'israeliano Amos Genish, attuale Chief Convergence Officer di Vivendi. Che la società francese potesse rappresentare un pericolo era ormai divenuta abbastanza chiaro grazie anche alle indagini avviate dall'Antitrust e dalla Consob, ma in pochi si aspettavano alla fine che Cattaneo decidesse di mollare. Ci vorrà qualche giorno.

Firenze, furgone travolge tre bambini e una donna davanti una gelateria
Insieme a lei sono finiti all'ospedale una donna e ad altri due bimbi di 6 e 3 anni, anch'essi feriti ma in modo lieve. Un furgone ha travolto cinque persone che si trovavano in una gelateria a Firenze .

Il tutto fino ai prossimi giorni, in cui Cattaneo lascerà il timone dell'operatore telefonico leader in Italia per dare, probabilmente, più spazio a Vivendi all'interno delle prossime scelte strategiche.

Lo ha stabilito oggi l'atteso cda del gruppo, che ha dato appuntamento invece al prossimo vertice di giovedì 27 luglio per "ulteriori determinazioni" sul "piano di successione" a Cattaneo. I 30 milioni di euro garantiti a Telecom Italia a Flavio Cattaneo per la interruzione anticipata del loro contratto non rappresentano affatto uno scandalo per il Ceo, come riporta un lungo virgolettato de La Repubblica a lui attribuito, e rivolto ai suoi principali collaboratori. Nel 2016 aveva gia' maturato, con i risultati raggiunti e in particolare con la crescita dell'Ebitda, 9,3 milioni (80% in azioni e 20% cash) che avrebbe pero' potuto incassare solo nel 2020.