Finanza

Fincantieri, la Francia decide di nazionalizzare

Fincantieri, la Francia decide di nazionalizzare

A dirlo, per ora, è un'indiscrezione del quotidiano Le Monde, che dovrebbe essere confermata oggi dal ministro dell'Economia, Bruno Le Maire. "Siamo fiduciosi che l'accordo sarà raggiunto ma per noi resta la condizione che la combinazione delle due società possa creare ulteriormente valore", afferma Bono.

C'è un tema di europeismo tradito o quantomeno minacciato, è il ragionamento che si fa in ambienti di governo. Queste condizioni sono conosciute dal Governo francese, dal precedente che ha firmato un accordo e dall'attuale: "non abbiamo nessuna intenzione di andare avanti se queste condizioni non ci sono". Il Governo italiano, per bocca dei ministri Pier Carlo Padoan e Carlo Calenda, ha seccamente rispedito al mittente la richiesta del Governo francese di rivedere l'assetto societario dei cantieri bretoni malgrado la Fincantieri ne abbia rilevato in un'asta internazionale promossa dal tribunale di Seul il 66,7% e abbia tutto il diritto di gestirli in prima persona, come concordato a suo tempo con il presidente Hollande. Impresa difficile, se non impossibile, con comportamenti così ispirati ai singoli interessi nazionali. Lo Stato francese sarebbe dunque rimasto al 33. Un passaggio che apre di fatto la strada alla nazionalizzazione del sito industriale.

IL TITOLO IN BORSA - Intanto il titolo di Fincantieri vira in negativo in borsa, perdendo il 3,55%. Viene frustrata l'ambizione dell'ad di Fincantieri, Giuseppe Bono, di "un disegno più ampio di integrazione della cantieristica europea" con proiezioni nel settore della Difesa per costruire unità militari di stazza in Francia insieme a Dcns, costruttore per la Marine nationale.

Incendi Francia: fiamme a Bormes-les-Mimosa, 10mila evacuati
Nel sud-est del Paese , in alcuni casi, si è resa necessaria l'evacuazione degli abitanti dalle proprie case. La situazione più critica è stata segnalata a Cape Benat , un promontorio roccioso che sovrasta la località.

Il governo italiano, che è azionista di maggioranza di Fincantieri, ha invece ribadito che il controllo di Stx da parte della società italiana è condizione imprescindibile. Macron lo ha messo in discussione ed ha chiesto di ridiscuterlo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Il Ministero dell'Economia e Finanza ha ricordato l'ampia disponibilità a modificare gli accordi già raggiunti al massimo livello e i due requisiti irrinunciabili per una nuova intesa: in mani italiane devono restare la maggioranza di Stx e il voto decisivo nel consiglio di amministrazione in caso di stallo. Con gli italiani che vogliono la certezza di poter gestire sul piano industriale i cantieri e i francesi che vogliono salvaguardare la minoranza di blocco in Stx France.

Fincantieri (-8,7% a 0,9590 euro): Kepler Cheuvreux peggiora raccomandazione da buy a hold, conferma target a 1,10 euro.