Internazionale

Alagna: Intervento difficoltoso per recupero di due alpinisti sulla parete Bertone

Alagna: Intervento difficoltoso per recupero di due alpinisti sulla parete Bertone

In tarda serata gli uomini del Soccorso alpino di Trieste hanno trovato i corpi senza vita di due alpinisti.

Probabilmente i due anziani sono morti stroncati da caldo e fatica, si parla infatti di sfinimento per essere rimasti appesi per ore sulla parete rocciosa, bloccati al sole cocente. Uno dei due avrebbe cercato di aiutare l'amico, senza successo.

Sul posto anche la Polizia di Stato, con gli specialisti della Scientifica, i Vigili del fuoco, i Carabinieri e il 118.

Nuova tegola per Raggi: assessore Mazzillo lascia delega Patrimonio
L'assessore Mazzillo aveva rimesso, nei giorni scorsi, rimesso le deleghe alla casa . In Campidoglio i problemi non finiscono mai.

Dai primi rilievi, non sembrerebbe che gli escursionisti siano rimasti coinvolti in cadute contro le rocce. Le vittime sono Roberto Nardini, un alpinista di 84 anni, e Giorgio Peressoni, di 79: entrambi sono stati ritrovati intorno alle 22.00 dai soccorritori, appesi al cavo metallico della ferrata e a poca distanza l'uno dall'altro. Da quel momento la coppia di alpinisti non sarebbe più riuscita ad avvicinarsi alla parete per cercare di mettersi in salvo.

Ieri, 3 agosto, intervento difficoltoso del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico di Alagna, insieme alla Guardia di Finanza e Soccorso Alpino di Riva Valdobbia, sulla parete nord uscita via Bertone sul Corno Bianco, via conosciuta come molto impegnativa.