Sportivo

#AudiCup, Ancelotti: "Il Napoli ha un'identità chiara di gioco"

#AudiCup, Ancelotti:

Napoli in vantaggio grazie a Koulibay.

La poca consistenza del Bayern Monaco rende più agevole il compito del collettivo napoletano che non si limita soltanto a difendere il vantaggio, ma prova a chiudere la partita.

Al 23' Hamsik verticalizza alle spalle della retroguardia bavarese per il belga Mertens che però, si presenta davanti a Fruchtl ma non riesce a batterlo dopo averlo agevolmente dribblato. "Per le altre due, è da vedere". Successivamente ancora i campioni di Germania in difficoltà per il pressing alto dei partenopei.

Il Napoli si rende subito pericoloso con Callejon, liberato al tiro da Mertens: Fruchtl respinge. È ancora il belga a divorarsi il gol un minuto dopo lanciato da una rimessa laterale di Ghoulam.

Si conclude con la vittoria per 2-0 l'esperienza in Audi Cup della squadra di Maurizio Sarri.

Temptation Island: la resa dei conti, puntata finale stasera lunedì 31 luglio
Al falò invece le parole di Alessio fanno cedere Valeria che sceglie di dare una seconda possibilità al loro rapporto. La produzione, con il solito stratagemma delle telecamere nascoste, ha spinto Antonio a un approccio con la ragazza.

Riprende il match con diversi cambi da parte di Sarri.

Nella ripresa Sarri manda in campo Rafael per Sepe, Mario Rui per Ghoulam, Rog per Hamsik e Giaccherini per Insigne.

Nel secondo tempo è il partente Giaccherini a siglare il raddoppio definitivo, mettendo in rete, da centro area, un cross di Callejon al 10'. Al 14′ contropiede e pallone calciato da Mertens che finisce sull'esterno della rete. Al 61′ entra Hysaj per Maggio, Chiriches per Maksimovic, Allan per Zielinski e Jorginho per Diawara.

Bayern Monaco (4-2-3-1) Fruchtl 6; Kimmich 6.5, Sule 6 (Awoudja dal 77'), Mai 5, Friedl 5.5; Rudy 5 (Fein dal 77'), Renato Sanches 6.5; Coman 7 (Ribery dal 64'), Vidal 5.5 (Tolisso dal 64'), Tilmann 6-; Wintzheimer 6 (Crnicky dal 64'). Il Napoli tuttavia controlla bene la partita, sfiorando anche il tris su calcio di punizione con Milik nel finale. Al 43′ colpo di testa debole di Crnicki che non spaventa Rafael. Calcio d'estate che verrà dimenticato in un attimo oppure il broncio e la delusione di questi risultati si trascinerà anche nel match valevole il primo titolo stagionale?