Cultura

Morte Bruno Canfora, ecco le foto della sua villa di Piegaro

Morte Bruno Canfora, ecco le foto della sua villa di Piegaro

È morto nella sua casa vicino Tavernelle, nel cuore della Valnestore, a 92 anni il celebre direttore d'orchestra Bruno Canfora. I funerali religiosi si sono svolti in forma privata nella stessa residenza del maestro. A dare la notizia della scomparsa è stato il figlio Daniele. Il suo corpo è stato tumulato nel cimitero locale.

Il maestro Bruno Canfora ha diretto l'orchestra della Rai in numerosi programmi come Studio Uno e Canzonissima, ma è stato anche compositore e arrangiatore di tanti brani e sigle di programmi tv entrati nella storia della musica italiana come 'Vorrei che fosse amore', 'Due note, Conversazione', 'Sono come tu mi vuoi' e 'Brava' interpretati da Mina. Canfora è divenuto famoso nel tempo grazie a questo e molto altro, alle sue doti che hanno saputo donare una virata importante al varietà italiano degli anni '60 e '70.

Sue le musiche di "Fortissimo", "Il ballo del mattone" e "Il geghegè" per Rita Pavone; di "Da-da-unpa", "La notte è piccola" e "Quelli belli come noi" per Alice e Ellen Kessler; di "Zum-zum-zum" per Sylvie Vartan; "La vita" che Shirley Bassey. Proprio con Mina andò in Giappone, accompagnandola in una tournè.

Manchester United, Matic: "Non potevo rifiutare questa offerta"
Tutti pazzi per Andreas Pereira , esterno offensivo brasiliano, attualmente in forza al Manchester United . Poi il tecnico ha scherzato sulla capigliatura di Antonio Conte: "Non perderà i capelli come lui".

Se ne va così uno dei più grandi protagonisti della tv degli anni Sessanta.

L'ultima apparizione in video di Canfora è del 1995, nel programma della Rai "Papaveri e papere".