Internazionale

Taranto, 73enne colpita alla testa: è caccia all'aggressore

Taranto, 73enne colpita alla testa: è caccia all'aggressore

Una donna di 74 anni è stata aggredita da uno sconosciuto, mentre era al pronto soccorso in attesa di essere visitata. L'anziana è stata colpita con un corpo contundente, forse un punteruolo, e ha riportato un profondo trauma cranico.

Da poche ore durante il controllo di monitoraggio, l'apparecchio strumentale ha rilevato un segnale elettrico i sanitari dell'Asl stanno valutando se intervenire con un intervento chirurgico.

Secondo quanto accertato finora dagli inquirenti, il familiare che l'aveva accompagnata si e' allontanato per un attimo dalla stanza e ritornando ha visto fuoriuscire dalla testa dell'anziana un rivolo di sangue, quindi ha dato l'allarme al personale medico e infermieristico che ha soccorso la signora.

Nigeria, attacco a chiesa cattolica: morti e feriti
Lo hanno cercato prima nella sua abitazione e, non trovandolo, lo hanno rintracciato in chiesa. Il commando armato ha fatto irruzione all'alba nel corso della prima messa della domenica.

L'episodio si è verificato all'interno dell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto con un oggetto contundente da un uomo che è poi fuggito.

La terribile aggressione sarebbe avvenuta nella serata di martedì 8 agosto, quando la donna si trovava in uno degli ambienti del pronto soccorso, pare su una barella, e attendeva di essere visitata. Grazie ai testimoni presenti al momento dell'accaduto, è stato ricostruito l'identikit dell'aggressore: un uomo di circa 40 anni con capelli lunghi e ricci. Nella notte è stata accertata la morte cerebrale della vittima. Non è chiaro se l'uomo conosceva la vittima oppure si stato colto da un raptus di follia.

Sotto visione anche le immagini delle telecamere di sorveglianza, per individuare il colpevole.