Internazionale

Nuovo capo della Protezione civile dopo le dimissioni di Fabrizio Curcio

Nuovo capo della Protezione civile dopo le dimissioni di Fabrizio Curcio

La decisione è stata comunicata da Curcio con una a lettera al premier Gentiloni.

Borrelli, laureato in Economia e Commercio, è revisore contabile e dottore commercialista. Al seguito di Paolo Gentiloni la moglie e il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio.

Piccolo grande scossone nel Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, (che fu in ordine di tempo diretta da Guido Bertolaso e poi dal Prefetto Gabrielli, attualmente Capo della Polizia), che opera direttamente agli ordini del governo.

Lago di Bracciano, Minnucci (Pd): Raggi ricorre su ordinanza
Il nuovo provvedimento prevede l'azzeramento progressivo dei prelievi del lago di Bracciano, riserva idrica della Capitale nei momenti di emergenza.

Il Presidente del Consiglio - fa sapere la nota - "ha ringraziato molto Curcio per il lavoro svolto in questi anni". "Soprattutto in questi lunghi, difficili mesi che hanno caratterizzato il dopo terremoto nell'Italia centrale, lavorando al suo fianco ho potuto apprezzare la straordinaria capacità organizzativa e la profonda umanità come tratti salienti del suo instancabile impegno".

"Al nuovo capo Angelo Borrelli - conclude Patriarca - i nostri migliori auguri di buon lavoro". Tuttavia oggi lo stesso Errani, archiviate le polemiche passate, ha voluto a sua volta salutare Curcio, mandandogli un forte abbraccio dopo aver affermato di apprezzarne al di là di tutto competenza e professionalità. Per il nuovo arrivato non sarà facile portare avanti un Dipartimento delicato come quello della Protezione Civile in un Paese che di fatto vive ogni situazione con la mentalità emergenziale e spesso si trova a fare i conti con le drammatiche conseguenze di eventi naturali come frane, maltempo o terremoti. Per il sindaco di Norcia "la Protezione civile guidata da Curcio, nonostante le risorse sempre più esigue, ha saputo dare risposte efficaci alle emergenze".