Internazionale

Ischia, morti un sub e una ragazzina

Ischia, morti un sub e una ragazzina

Ancora a Ischia, dove soli due giorni fa una 18enne è morta durante un bagno in mare, due vite sono state inghiottite dalle acque. Secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato di Polizia di Stato di Ischia, i due 17enni, all'uscita da una discoteca di Casamicciola, si sono incamminati verso la fermata dell'autobus per far rientro a casa, nel comune di Forio.

Il corpo del sub è stato trasferito all'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno. Ricerche della donna sono in corso con elicotteri dei Vigili del fuoco e Guardia costiera e motovedette. È lì che viene individuato, galleggiante, il corpo della 13 enne, che non si riesce a recuperare perché i due sub, entrando nella piccola grotta, hanno alzato del fango. Proprio in quest'area di mare l'attività di diving è moto praticata.

Si: in Sicilia basta alchimie Alfano, si cambi o saremo autonomi
Su un candidato governatore centrista, infatti, potrebbe arrivare il no della sinistra. Ma correre senza il simbolo in Sicilia per Ap è una proposta inaccettabile.

In questo modo per i due sarebbe diventato impossibile trovare il punto di uscita dalla cavità. La ragazza, figlia di un conoscente di Emanato, frequentava il centro immersioni. I due aggressori sono stati individuati giovedì scorso, mentre erano in spiaggia. I tre sub erano partiti con una barca a bordo della quale c'erano 12 persone ma una volta arrivati alla grotta si erano divisi in sottogruppi: Cammardella, Tancredi e Anzola erano andati in quello che era considerato il punto più pericoloso e profondo. A Bacoli il sindaco Giovanni Picone ha annunciato la proclamazione del lutto cittadino.