Sportivo

Sampdoria-Benevento 2-1: magia di Ciciretti, la ribalta Quagliarella

Sampdoria-Benevento 2-1: magia di Ciciretti, la ribalta Quagliarella

Ciciretti poi ha fatto un gran gol, ma poi ci siamo riordinati.

Domenica alle ore 20.45 allo stadio Luigi Ferraris di Genova scendono in campo Sampdoria e Benevento nel match valevole per la prima giornata del campionato di Serie A.

Un segnale evidente che il giocatore è ormai fuori dal lavoro blucerchiato.

Al gol di Ciciretti risponde un doppio Quagliarella.

Finlandia, attentato a Turku: uomo accoltella passanti urlando Allah Akbar
A seguire il video che mostra l'istante nel quale uno dei presunti assalitori inneggia ad Allah , ripreso da un vicino palazzo. Attualmente l'uomo è stato arrestato dalle forze dell'ordine ma non sono note le sue generalità.

BENEVENTO (4-4-2): Belec 5.5; Venuti 6, Lucioni 6, Costa 5.5, Letizia 5.5 (dal 27′ s.t. Di Chiara 6); Ciciretti 7, Cataldi 6.5, Del Pinto 6 (dal 38′ s.t. Viola sv), D'Alessandro 6; Puscas 6.5 (dal 37′ s.t. Cissè sv), Coda 6. I blucerchiati ospitano i giallorossi, alla loro prima partecipazione nella massima serie italiana. 4' dopo il Benevento va vicino al raddoppio: cross di Ciciretti dalla destra, Coda prova la conclusione al volo ma Puggioni si produce in un intervento strepitoso e mette in corner. Ancora D'Alessandro si libera bene ma conclude alto sopra la traversa.

La doppietta è un misto di rapacità e precisione: sul primo gol Quagliarella (in posizione regolare, per la prima volta a Marassi a deciderlo è il Var) raccoglie una corta respinta di Belec, peraltro bravo nel respingere la deviazione di Praet, e infila senza pietà, sul due a uno capitalizza una geniale profondità di Ramirez e fulmina il portiere avversario sull'angolo lontano.

Successivamente passa in prestito alla Carrarese ed esordisce in prima squadra nel campionato di Lega Pro Prima Divisione 2012-2013, chiudendo la stagione con 19 presenze.

Partono forte infatti i padroni di casa che trovano il gol del vantaggio al 54′ ancora una volta con Quagliarella, servito da un ottimo Ramirez dopo un errore grossolano in uscita di Cataldi. Le squadre, complice la stanchezza, calano di ritmo e la partita comincia a vivere di folate più che di trame di gioco. Neanche la girandola delle sostituzioni riesce a sbloccare il risultato, nonostante il forcing finale del Benevento che tenta il tutto per tutto per trovare il pari. Al triplice fischio il risultato premia dunque la Sampdoria che batte il Benevento per 2-1.