Tecnologia

LineageOS 15 con Android 8.0 Oreo annunciata ufficialmente

LineageOS 15 con Android 8.0 Oreo annunciata ufficialmente

Prima di tutto, è stato risolto il mistero del nome: Android O è Android Oreo. Quello che ufficialmente per ora si chiama ancora 'Android O', secondo indizi raccolti in rete dovrebbe portare il nome di 'Oreo', il nome del famoso biscotto americano alla cioccolata farcito con crema alla vaniglia, rispettando la tradizione che finora ci aveva regalato sistemi operativi con altri nomi di dolciumi come Cupcake (tortina), Gingerbread (pan di zenzero), Kit Kat (i bastoncini ripieni al cioccolato), Marshmallow e il più recente Nugat (mandorlato). Inoltre quest'anno il focus principale è sulla sicurezza, aspetto essenziale a cui Google lavora costantemente. "Con Android O, grazie agli indicatori di notifica potete semplicemente toccare l'icona per vedere cosa c'è di nuovo nelle applicazioni - tipo quelle più importanti che avete nella home - e poter agire rapidamente".

Con un colpo di scena, Google ha presentato il nuovo Android.

In pratica, sarà possibile utilizzare un'app che memorizzi tutti i dati che potranno essere riutilizzati in altri applicativi.

Anche l'interfaccia delle icone è stata migliorata.

Omicidio Marzullo, svolta nell'inchiesta: fermato il nipote
Sarebbe infatti stato fermato un giovane ragazzo che dovrebbe essere il nipote della vittima. E questa sua assenza è risultata, agli investigatori, naturalmente, sospetta.

Grande notizia per gli utenti di Android: Google ha appena annunciato di aver migliorato la propria applicazione di ricerca sui dispositivi mobili. Oreo, invece, ha puntato a far durare di più la carica dello smartphone intervenendo - in modo restrittivo - sulle attività in background delle applicazioni (sezioni: aggiornamenti di posizione, implicit broadcast, e servizi in background) e sulla gestione della memoria.

Svelata in anteprima l'immagine della presunta mascot del prossimo sistema operativo mobile di Google: stiamo parlando di Android O 8.0. L'avvio del sistema è stimato in due volte più veloce rispetto al passato. Dopo il brevissimo video di lancio, l'OTA di Android 8.0 Oreo sembra star iniziando ad apparire sui dispositivi di BigG, quindi Nexus 5X e 6P oltre che Pixel e Pixel XL.

Quando arriva sugli smartphone Da Google sono stati chiari: rilasceranno i codici sorgente di Android Open Source Project (AOSP) affinché possano essere accessibili sin da subito. Date certe non ce ne sono.