Internazionale

Washington ordina a Russia di chiudere consolato e altri uffici in Usa

Washington ordina a Russia di chiudere consolato e altri uffici in Usa

Alta tensione Usa-Russia. Gli Stati Uniti costringono alla chiusura il consolato russo di San Francisco, e impongono un ridimensionamento delle strutture diplomatiche di Mosca a Washington e New York.

Le autorità americane hanno comunicato che con questa mossa i due paesi tornano in "parità", ciascuno con tre consolati all'interno dei confini dell'altro.

Il mese scorso Mosca ha ordinato agli Usa di ridurre di oltre la metà, a 455 persone, il suo staff tecnico e diplomatico in Russia, dopo che il Congresso americano ha approvato nuove sanzioni contro la Russia, in risposta alla interferenze del paese nelle elezioni presidenziali del 2016 e per punire ulteriormente la Russa per la sua annessione della Crimea nel 2014.

Napoli-Atalanta, parla Gasperini: "Ottima gara, ha prevalso solo la loro qualità"
"Il Napoli è una squadra di grande qualità, sono bastati 5 minuti di grande qualità per ribaltare la partita ". E spero che la convocazione in Nazionale lo aiuti ulteriormente a recuperare entusiasmo".

In una dichiarazione pubblicata lo stesso giorno, la portavoce del dipartimento di Stato Usa, Heather Nauert, ha affermato che gli Usa hanno tagliato, secondo i precedenti requisiti della Russia, il numero dei dipendenti delle rappresentanze Usa in Russia. Gli Stati Uniti hanno anche chiesto una riduzione della presenza diplomatica russa a Washington e New York entro sabato, con la chiusura della sede della cancelleria a Washington e della sede del consolato a New York.

Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha espresso preoccupazione al segretario di stato americano Rex Tillerson nel corso di una telefonata per quella che Mosca definisce una "escalation di tensione" tra i due Paesi. E' nello spirito della reciprocità che la parte americana ha fatto la richiesta di cui sopra.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.