Internazionale

L'uragano Irma devasta i Caraibi e punta alla Florida, fuga da Miami

L'uragano Irma devasta i Caraibi e punta alla Florida, fuga da Miami

L'uragano sarà probabilmente declassato a categoria 4 passando all'altezza di Cuba, ma dal sud della Florida sono cominciate già le evacuazioni e le riprese dall'alto, registrano sulle autostrade file interminabili di auto. Secondo le prime stime del passaggio dell'uragano, scrive Repubblica, sono state colpite 74 mila persone, tra cui 20 mila bambini. Il sindaco della cittadina, definendo Irma "un uragano nucleare" aveva già fatto appello ai residenti ad "andare via subito". Le zone considerate più a rischio sono Key Biscayne e Miami Beach. Tutti i modelli danno l'uragano diretto sulle Florida Keys o verso la penisola della Florida nella notte tra sabato e domenica prossimi.

"La contea di Miami deve prepararsi al peggio, ad alluvioni e a venti in grado di minacciare la vita di molte persone - ha affermato il governatore Scott citato da Tgcom24 -". Il governo britannico si prepara a inviare navi ed esperti per aiutare i suoi territori d'Oltremare.

In alcuni tweet pubblicati sul suo profilo twitter ufficiale poi lo stesso Macron ha spiegato: "Verrà istituito il più velocemente possibile un fondo di emergenza e un piano nazionale di ricostruzione".

Regionali Sicilia, Crocetta verso il ritiro della candidatura
Acqua, rifiuti, province, formazione e forestali, sono solo alcune delle tante riforme sbandierate e non portate a termine. Crocetta difende il lavoro fatto: "Ho lanciato nei miei primi governi l'unico vero progetto civico in Sicilia ".

Le due piccole isole francesi di Saint Martin e Saint Barthelemy, nel Mar dei Caraibi, sono state quasi completamente distrutte dalla violenza dell'uragano che le ha spazzate con venti oltre i 300 chilometri orari.

Le ferite lasciate dall' uragano Harvey impiegheranno molto tempo a guarire: 140 miliardi di dollari di danni, più 40 vittime e una città, Houston, che presenta i segni tangibili della forza distruttiva della natura. Irma potrebbe alla fine rivelarsi la peggiore tempesta oceanica degli ultimi dieci anni, più potente e devastante persino del ciclone Andrew del 1992.