Sportivo

Champions, Di Francesco: "Possiamo fare male ad Atletico, sarà battaglia"

Champions, Di Francesco:

La Champions cosa è per lei? .

Una cosa importante, l'anno scorso abbiamo lottato per il secondo posto pur di arrivare in Champions. Cosa colpisce di più? Meno estetica, ma molto pratica raggiungendo sempre l'obiettivo. Sappiamo di affrontare una squadra forte e per poter competere dobbiamo arrivare a competere con loro in vari modi. "No, tanto è vero che due mesi fa ho rinnovato il mio contratto", taglia corto sull'argomento. De Rossi ha tanta esperienza internazionale, Radja ed io un po' meno, ma non contiamo solo noi.

E' una gara che affrontiamo con molto entusiasmo e voglia di fare bene.

Per l'allenatore: ha sciolto il dubbio di formazione Florenzi/Bruno Peres?

Mercoledì 12/9 tocca agli altri raggruppamenti, in particolare al Napoli, che giocherà in Ucraina, proprio come all'inizio della scorsa stagione.

Serie A: Benevento- Torino 0-1: Falque condanna i sanniti in extremis
Nel secondo tempo abbiamo fatto un po' meglio, abbiamo anche rischiato di più, cercando la vittoria. La squadra è migliorata, ma abbiamo ancora molto da fare.

Con Simeone l'Atletico ha giocato due finali di Champions, entrambe però perse. In merito all'idea di gioco in vista di domani sera, importanti le parole dell'ex tecnico del Sassuolo: "Quello che voglio dalla squadra è una organizzazione ben precisa, cercando di giocare sempre insieme in ogni situazione e provando a essere competitivi in ogni situazione". "LA PIÙ DIFFICILE". La gara contro l'Atletico Madrid sarà speciale anche per il DS Monchi, per 25 anni al Siviglia, conosce molto bene la squadra spagnola. "La squadra ha una sua identita', sa quello che vuole". "Giocando daremo risposta a questa domanda". Non e' un aiuto per campionato e classifica, perche' ce la ritroveremo ma lo e' per domani magari. I portoghesi, dovranno fare attenzione alla partita casalinga all'insidioso Cska Mosca.Le ultime due partite di domani vedranno in campo il Bayern Monaco che sta facendo fatica in Bundesligasfidare i belgi del Anderlecht in casa. La squadra si sta allenando bene.

Occhi puntati anche sul Manchester United di Josè Mourinho, che torna a giocarsi il trofeo più ambito dopo aver fatto sua l'ultima edizione dell'Europa League.

"Abbiamo un centrocampo forte ma lo dobbiamo dimostrare in campo -aggiunge il 27enne olandese in conferenza stampa-".

E, in merito al come fermare i pericolosi ragazzi del Cholo, Di Francesco non scopre sapientemente le proprie carte: "Non posso dire niente - sentenzia prevedibilmente - ma abbiamo pensato a qualcosa per metterlo in difficoltà". "Da parte nostra non c'è alcun complesso di inferiorità nei confronti di nessuno - ha affermato Simeone - Noi, Roma e Chelsea abbiamo tutte le stesse possibilità, perché abbiamo tutti delle rose complete".