Internazionale

Tragedia a Pozzuoli: famiglia veneziana cade nel cratere della Solfatara

Tragedia a Pozzuoli: famiglia veneziana cade nel cratere della Solfatara

Tragedia alla Solfatara di Pozzuoli, famiglia distrutta in un cratere: morti padre, madre e un ragazzino.

Agenpress - Le vittime sono Massimiliano Carrer di 45 anni, la moglie Tiziana Zaramella di 42 e il figlio Lorenzo di 11. I soccorsi sono stati immediati, ma non c'è stato nulla da fare, quando i membri della sfortunata famiglia sono stati estratti dal cratere sulfureo, infatti, erano già morti, probabilmente a causa delle esalazioni (ipotesi che verrà verificata durante l'autopsia). Da qui provengono forti esalazioni di gas, che hanno fatto perdere i sensi prima al bambino, poi al padre e infine alla madre, intervenuti nel tentativo di soccorrerlo.

Emiliano: "Gentiloni leader del centrosinistra sarebbe libero da scorie"
Dalle parole di Emiliano emerge chiara una distensione dei rapporti con Gentiloni, dopo lo scontro degli scorsi giorni sulla 'legge sulla partecipazione', impugnata dal Consiglio dei ministri perché ritenuta incostituzionale.

La Solfatara di Pozzuoli è uno dei quaranta vulcani che costituiscono i Campi Flegrei ed è ubicata a circa tre chilometri dal centro della città di Pozzuoli. È quanto dichiarato dal sindaco di Pozzuoli (Napoli), Vincenzo Figliolia, in seguito al tragico incidente di questa mattina nell'area della Solfatara. I sanitari del mezzo, partiti dall'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, giunti immediatamente sul posto hanno verificato "l'impossibilità di mettere in atto alcun intervento di soccorso", potendo solo estrarre i corpi delle tre vittime. Il figlio di sette anni, che non si è mosso dal punto dove si trovava, si è salvato. L'area, che ha una forma ellittica, ha un perimetro di 2,3 chilometri. L'area, proprietà di privati e gestita dalla Vulcano Solfatara srl, rimarrà chiusa per tutta la giornata. Le principali attrazioni sono la fangaia, la "bocca grande", ovvero la fumarola principale, il pozzo dell'acqua minerale e le vecchie stufe, delle saune naturali.