Cultura

Claudio Baglioni: ufficialmente a Sanremo

Claudio Baglioni: ufficialmente a Sanremo

Sono aperte le scommesse su chi condurrà la 68esima edizione del Festival di Sanremo, e intanto All Music Italia comincia con il gettare in pasto ai fan due nomi che non erano sicuramente attesi: quella di Virginia Raffaele e quello del cantautore Claudio Baglioni.

Baglioni sceglie il suo classico low profile, limitandosi a postare sui suoi profili social il comunicato di Viale Mazzini.

Nato a Roma il 16 maggio del 1951, l'artista nel corso della sua carriera, ha venduto oltre 55 milioni di dischi nel mondo ed il suo maggior successo commerciale è l'album La vita è adesso, rimasto in cima alle classifiche italiane, per ben 27 settimane.

La Cina ha bloccato del tutto WhatsApp
Se non si invia a tutti i tuoi contatti, l'aggiornamento verrà annullato e non avrai la possibilità di chattare su Messenger. Whatsapp , a questo punto, è ufficialmente entrato nella lista dei siti e servizi vietati, che cresce di giorno in giorno.

Dopo le indiscrezioni iniziali, finalmente arriva l'ufficialità: sarà proprio Claudio Baglioni il conduttore della prossima edizione del Festival di Sanremo 2018. Nel 2017, infatti, ha preso parte a Sanremo Giovani, fungendo anche da talent scount per tutti gli aspiranti concorrenti al Festival.

Ovviamente nulla è stato ancora ufficializzato dal diretto interessato oppure dallo staff del festival: nessuna comunicazione ufficiale dalla Rai, segno che l'eventuale accordo non è stato ancora siglato dalle parti, anche se per molti è davvero molto vicino. Ma chi ci sarà al suo fianco? Nella lunga storia del Festival sono pochissime le donne ad aver condotto Sanremo: su 68 edizioni 7 donne hanno condotto il Festival da sole e in prima linea. Fiorella! record di ascolti nel sabato sera di Rai 1), Beppe Fiorello (che a Che tempo che fa ha smentito categoricamente), Lodovica Comello (che lo scorso anno ha partecipato in gara nella categoria Big), Ilaria D'Amico, Sabrina Ferilli, Serena Rossi (rivelazione di Detto Fatto), Micaela Ramazzotti. "Sto pensando ad esempio ad Alessandro Cattelan, che senza cannibalizzarlo potrebbe svolgere anche il ruolo di "stampella" o di "conduttore ombra", laddove il "Claudio nazionale" dovesse, come si dice in gergo, "andare in palla".

L'attore, però ha smentito categoricamente qualsiasi voce: "Sarebbe un onore, ma non è così". "Lo vedrò con grande allegria".