Internazionale

Attentato a Marsiglia: il killer aveva vissuto per anni a Roma

Attentato a Marsiglia: il killer aveva vissuto per anni a Roma

Ha vissuto per lungo tempo in Italia Ahmed Hanachi il killer di Marsiglia che domenica ha accoltellato a morte due ragazze prima di essere ucciso dai militari francesi.

Un quadro di "assoluto anonimato" sotto il profilo dei sospetti di militanza jihadista, una permanenza in Italia "che non aveva suscitato particolari allarmi, fatta eccezione per alcuni precedenti penali di poco conto per furto", rivela l'Adnkronos, in riferimento l periodo in cui il tunisino ha vissuto nel territorio pontino.

Tra le altre cose è emerso che il terrorista era stato fermato il giorno prima a Lione con l'accusa di taccheggio e rapina, ma rilasciato per insufficienza di prove, sebbene non possedese un valido permesso di soggiorno. Negli archivi della polizia a carico di Ahmed Hanachi risultano in effetti due arresti per furto e spaccio di droga. Almeno sette le occasioni in cui la polizia francese ha avuto a che fare con l'attentatore di Marsiglia.

Vettel: "Ferrari veloce, peccato per il podio…"
Ho cercato di rendergli il sorpasso difficile, ma il mio obiettivo oggi era di portare a casa il maggior numero di punti . E sulla strategia utilizzata dalla Mercedes ha sottolineato: "E' evidente che Valtteri Bottas doveva fare da blocco".

A rilevare la notizia sono Le Monde e il settimanale Le Point. L'uomo, che era nato nel 1987 a Biserta, in Tunisia, non era schedato come potenziale affiliato dell'Isis ma dal 2005 era noto alle forze dell'ordine francesi per reati minori. I due poi si sono lasciati e l'uomo ha abbandonato Aprila e l'Italia. Nella zona in meno di un anno e mezzo sono stati espulsi quattro tunisini per presunti legami con lo jihadismo.

Gli inquirenti della Procura di Roma sono al lavoro per avviare un fascicolo sulla rete di contatti in Italia di Ahmed Hanachi, il tunisino autore del duplice omicidio di Marsiglia.