Sportivo

Montella ha la fiducia del Milan (almeno fino al prossimo derby)

Montella ha la fiducia del Milan (almeno fino al prossimo derby)

Se l'obiettivo deve essere la Champions League, ci deve essere una svolta rapida di Montella e i suoi ragazzi perché continuare così, con numerosi alti e bassi, risultati non soddisfacenti, non porterà benefici e né obiettivi.

Seconda sconfitta consecutiva per il Milan in campionato che allontana, per ora, i rossoneri dalle zone alte della classifica. Montella l'ha affrontata con nove nuovi acquisti, praticamente tutti quelli a disposizione, lasciando in panchina Suso, con due sole sostituzioni, decise nel finale, praticamente forzate dall'infortunio alla coscia di Kalinic e dall'espulsione di Calhanoglu, che ha fatto mea culpa per la doppia ammonizione sui social network.

L'ex aeroplanino in una cosa sembra essere deciso e fermo: cioè nel continuare sulla rotta del 3-5-2 con Bonucci perno difensivo nonostante nelle ultime partite, modulo e formazione, non hanno convinto producendo una mole di gioco molto inferiore a quello che il Milan potrebbe e dovrebbe produrre dopo aver speso moltissimo nel mercato estivo.

Napoli, Mertens esulta: "Vittoria importante. La dedichiamo a Milik"
Il mio momento migliore? Per Milik mi dispiace molto, ha una sfortuna incredibile quel ragazzo e siamo tutti con lui. Fa giocare il suo gioco, nel nostro gioco c'è la sua mano, io posso parlare solo bene di lui.

Secondo Montella, "anche l'atteggiamento è stato giusto, ho visto un buon gioco e faccio fatica a trovare un singolo che abbia fatto male".

Nella gara di ieri, contro la Roma, si è potuto analizzare un po' la situazione della squadra lombarda. "I giocatori stanno crescendo, vedo la strada più in discesa rispetto a prima". Oggi ha giocato come piaceva a me, con continuità.