Cultura

Nobel Letteratura a Kazuo Ishiguro

Nobel Letteratura a Kazuo Ishiguro

Kazuo Ishiguro ha 62 anni, è figlio di genitori giapponesi trasferitesi a Guildford in Inghilterra nel 1960 quando lui aveva sei anni, e una volta diventato adulto è stato naturalizzato cittadino inglese.

Lo stile di Ishiguro, ha detto la segretaria permanente dell'Accademia, Sara Danius che ha dato l'annuncio, "è un mix di Jane Austen con Kafka a cui aggiungerei un po' di Proust". Ma come mai si è scelto uno scrittore che non era stato nemmeno considerato dai bookmakers? Una delle opere più conosciute dello scrittore di Nagasaki è senza ombra di dubbio Non lasciarmi, scritto nel 2005 e che ha ispirato il film Never let me go del 2010, regia di Mark Romanek con protagonisti Carey Mulligan, Andrew Garfield e Keira Knightley.

Il Premio Nobel è per Kazuo Ishiguro il più prestigioso tra i premi vinti, ma non sicuramente l'unico.

Attentatore Marsiglia, Pm Roma indaga per terrorismo
"I due si sono separati nel 2013 e pochi mesi dopo hanno lasciato l'Italia ". Ahmed Hanachi viveva in Italia , già a partire dal 2006.

Si è laureato nel 1978 in letteratura e filosofia ed attualmente vive a Londra con la moglie scozzese, Lorna MacDougall, assistente sociale, e la loro figlia Naomi. O, come nel caso di Ishiguro, come un uomo diviso tra due mondi, due lingue, due culture. Tre anni prima, nel 1986, Ishiguro vinceva il Premio Withbread per il suo secondo romanzo, "Un artista del mondo fluttuante". Ishiguro è autore di romanzi come 'Quel che resta del giorno' che gli valse il Booker Prize e da cui è tratto il film di James Ivory con Anthony Hopkins e Emma Thompson.

Grande successo ha avuto anche Non lasciarmi, potentissima storia che, raccontando la vicenda di alcuni bambini-ragazzi concepiti per essere cloni di altri, indaga i temi della genetica e dei confini della ricerca scientifica in rapporto con le istanze della morale. Nel suo ultimo romanzo, "Il gigante sepolto" che utilizza anche il genere fantasy, pur non essendo classificabile come tale, lo scrittore ripropone le atmosfere e gli argomenti che lo ossessionano: la nostalgia, il dolore della vecchiaia, la perdita, una visione onirica dell'esistenza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.