Sportivo

Lo Squalo si prende il Giro di Lombardia

Lo Squalo si prende il Giro di Lombardia

Alla partenza si segnala anche la presenza dell'assessore allo sport del comune di Bergamo Loredana Poli, del consigliere comunale Lara Magoni e del presidente di Promoeventi Giovanni Bettineschi che, assieme al direttore di RCS Mauro Vegni, hanno accompagnato gli atleti nei pressi dei Propilei di Porta Nuova, dove i corridori hanno preso il via per Como.

Per Nibali fanno 50 vittorie da professionista, numero che la dice lunga sulla sua classe.

Attimi di grande apprensione al Giro di Lombardia 2017. All'Emilia ha destato una buona impressione, ma potrebbe cogliere risultati ancora migliori. 5 più 0 era per la cinquantesima vittoria.

Juventus, incubo Mandzukic: "Stop lungo"
Il croato ha rimediato un brutto infortunio al termine della partita pareggiata dalla sua nazionale con la Finlandia per 1-1. Questo il commento dell'ex commissario tecnico: "Mario ha una sopportazione del dolore molto alta".

Decisiva la salita verso San Fermo, attaccata da Nibali con una decina di secondi di vantaggio sul francese al suo inseguimento. "Lungo la strada c'erano tantissimi tifosi che urlavano il mio nome ed è stato bellissimo". "Ho accarezzato una Liegi, ora mi sento pronto per vincerla". Non sono dispiaciuto. È già una cosa speciale finire sul podio di una Monumento. Laurens De Plus (Quick-Step Floors), Primoz Roglic (Team LottoNL - Jumbo), Mikael Cherel (AG2R), Valerio Conti (UAE Team Emirates) e Jan Polanc (UAE Team Emirates) gli atleti che hanno provato ad anticipare i tempi, in compagnia di altri corridori incapaci di seguire un ritmo infernale dei primi. Stavo bene e ho giocato bene le mie carte.

Queste le sue parole all'arrivo: "Avevo un'ottima condizione in questo finale di stagione". Forte in salita, competitivo in volata: il suo profilo è adattissimo per puntare alla vittoria nella corsa di sabato. Dopo il Muro di Sormano senti le gambe pesanti. Riparte, stacca Pinot, con una discesa perfetta. Sono contento del terzo posto, con un risultato del genere posso prendermi più responsabilità in squadra. "Voglio arrivare al meglio alle Classiche di Primavera". Qui è partita la scalata alla Madonna del Ghisallo, La salita (con la L volutamente maiuscola, ndr) del Lombardia.