Sportivo

Sarri: "Ecco il mio giudizio sulla nuova Inter di Spalletti"

Sarri:

E lo dico anche a parità di stipendio.

Aurelio De Laurentis anticipa i temi della sfida tra Roma e Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione: "13 anni di presidenza e non c'è dubbio che Scudetto e Champions sono gli obiettivi che vorrei raggiungere". Sarri è un grande e con noi è cresciuto in maniera esponenziale. "E' un maturo giovane, non rifiuta le innovazioni". Fino all'alba lo avevano convinto, poi Sarri rimise in valigia anche l'amarezza per la polemica del presidente e si riunì alla squadra. Ora vedremo cosa fare dopo l'infortunio di Milik. Tanto da cominciare a raccogliere intorno a sè tanti pareri che la vogliono come la favorita per lo Scudetto di questa stagione. De Laurentiis non si nasconde. Gli darei anche la 20, la 30, quella che gli piace di più. Il Napoli affronterà sabato la Roma all'Olimpico.

Più che un vincitore e un vinto, questo folle poker dovrebbe suggerire una soluzione diversa, nel reciproco buonsenso. "Speriamo siano numerosi i tifosi azzurri non residenti in Campania che possono venire". Sicuramente sarà una gara dura. Di Francesco sta facendo un grande lavoro e merita tanti complimenti.

Gossip Uomini e donne, Soleil ha tradito Luca Onestini: le prove choc
Addirittura non ha aderito al gruppo che ho creato per sostenere mio fratello , ma ne ha creato uno solo per riempirmi di insulti. Soleil , interpellata da Lady Cologno, ha raccontato la sua verità e dei clamorosi retroscena sino ad ora rimasti inediti.

La gara contro la Roma... Sarà un bel banco di prova. Il City è fortissimo, Guardiola ha ritrovato splendore. Sull'Inter ammette: "Spalletti è bravo, ha trovato solidità difensiva e entusiasmo a una squadra in un mese e mezzo praticamente".

Mertens candidato al Pallone d'Oro? Si goda il momento. Nessuna partita è fondamentale, tutte le sono. Abbiamo inserito solo Ounas e Mario Rui. Poche, ma già sufficienti per stilare delle importanti analisi che vedono gli azzurri essere la squadra che gioca il miglior calcio e che riesce ad unirlo alla praticità dei risultati. "Ovviamente lo farò". La chiusura è sulla Juve. "Abbiamo scoperto tramite la Nielsen che i tifosi partenopei sono più di 35 milioni mentre i simpatizzanti raggiungono i 120". Noi speriamo di essere belli e vincenti. "Io ero innamorato di Sarri e lo sono ancora di più oggi". Puntavo tanto su di lui. È nato a Napoli, è un toscanaccio preciso ma dopo questi tre anni è anche napoletano: ora è un po' più 'paravento', vedremo cosa accadrà.

"Non vedo troppe perdite di tempo, anzi". Io farei anche altre riforme: eliminerei la pausa per l'intervallo e farei una pausa di due minuti ogni dieci di gioco. "E poi dobbiamo allargare le panchine pure in Europa".