Internazionale

Siracusa, Ius Soli: Rotondo aderisce allo sciopero della fame

Siracusa, Ius Soli: Rotondo aderisce allo sciopero della fame

Altro che "legge di civiltà per i minori": "i bambini stranieri usati come scudi umani dalla sinistra per regalare la cittadinanza italiana a milioni di stranieri e portare avanti il progetto di distruzione dell'identità italiana", è con queste parole che Giorgia Meloni interviene per l'ennesima volta sulla questione Ius Soli. Così come in Italia nel quinquennio 2001/2012-2015/2016 gli studenti stranieri sono aumentati del 7,8 per cento passando da 756.000 a 815.000 - si legge in una nota - anche in Campania la presenza di ragazzi stranieri nell'anno scolastico 2015/2015 è cresciuta del 2,3%. All'iniziativa ha già aderito la rete degli "Insegnanti per la cittadinanza", che ha lanciato uno sciopero della fame cominciato il 3 ottobre al quale, oltre ai 900 docenti, hanno aderito anche il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio e il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. "Lo ius soli è un diritto costituzionale - ha detto il primo cittadino - ed è quindi necessario che il parlamento italiano lo sancisca attraverso una legge dello Stato". L'intenzione è dunque "scendere in piazza per sostenere la causa e dimostrare la sensibilità dei cittadini" sul tema dello ius soli temperato e dello ius culturae.

Italia, Bonucci titolare anche questa sera contro l'Albania
La telecronaca dell'evento calcistico sarà a cura di Alberto Rimedio e Alberto Zaccheroni, con Alessandro Antinelli a bordocampo. Sulla fascia rientra Candreva , mentre in assenza di Belotti, sarà Eder a fare coppia con Immobile al centro dell'attacco.

Recentemente l'Istat ha diffuso i dati sulla concessione della cittadinanza agli stranieri: solo nel 2016 sono stati consegnati 184.638 documenti italiani e tra questi il 41% è costituito da ragazzi e bambini con meno di 20 anni, che hanno ottenuto la cittadinanza tramite genitori naturalizzati italiani o dopo averla richiesta al compimento dei 18 anni. Sono circa 200 le persone che digiuneranno nella giornata di oggi.