Sportivo

Di Francesco: 'Il Napoli gioca meglio della Juve ma Allegri...'

Di Francesco: 'Il Napoli gioca meglio della Juve ma Allegri...'

Può fare ogni ruolo, per me sta interpretando la mezz'ala al meglio, sono valutazioni che faccio partita dopo partita.

Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, presenta il match con il Napoli in conferenza stampa: "Domani conosceremo la vera anti-Juve?". E' una sfida che può determinare, o dare l'input ad una delle due squadre per essere più convinte del percorso in campionato. La Roma ha cambiato l'allenatore ma tanti giocatori sono rimasti.

Sarà anche un duello Dzeko-Mertens.

Tra i duelli più interessanti c'è quello tra i bomber Dzeko e Mertens, primo e secondo nella classifica cannonieri del campionato scorso e già a quota 7 reti in questo: "Sono due profili totalmente differenti". Edin invece ha una grande presenza in area, sa muoversi tra le linee e nonostante la stazza ha grande tecnica. I due potrebbero giocare anche insieme per le loro caratteristiche.

Schick e Strootman come stanno? "Schick ha bisogno di tempo". Tutto questo dà pressioni al ragazzo. Io lo metterò in campo quando sarà in grado, non per fare felici gli altri, solo per il suo bene. Con questo nuovo stop, le scelte nel reparto offensivo per il tecnico ex Sassuolo diventano obbligate, con Dzeko e Perotti affiancati da Florenzi avanzato in avanti, mossa che ha già dato i suoi frutti contro il Milan.

L'IMPORTANZA DELLA SFIDA - "E' una partita molto importante, al di là del risultato". Credo che domani a vincere sarà la squadra che proporrà la miglior fase difensiva.

El Shaarawy poteva essere gestito meglio in Nazionale? E gol di Di Francesco che nella ripresa fiondò un destro imparabile dal limite dell'area alle spalle di Taglialatela, per la prima delle sue 14 reti complessive in maglia giallorossa. "Senza polemizzare. Cercheremo di recuperarlo il prima possibile, è ovvio che pretendo da tutti maggiore attenzione".

Loin du PSG, Ben Arfa a (enfin) rejoué… à Poissy
Le PSG se défend de son côté de vouloir casser Ben Arfa et explique qu'il savait à quoi s'attendre. Unai Emery s'est contenté de dire qu'il ne pensait " qu'au présent " jusqu'à nouvel ordre.

"Dal punto di vista estetico senza dubbio". Alla lunga il bel gioco può pagare ma non è sinonimo di risultati. Il Napoli è tra le favorite ma la Juve rimane quella da battere.

DIFESA - "E' importante valutare chi si affronta". Nainggolan potrà andare a uomo su Jorginho? "Non è un discorso solo di Roma ma generale". Chi perde sarà un po' penalizzato, anche sotto l'aspetto psicologico. Su domani non ti posso rispondere.

Contro l'attacco del Napoli meglio una difesa più veloce o una difesa che imposta il gioco?

Si può toccare ferro?

"Il fatto di ambire e migliorarsi deve essere un piacere".

Se la Roma avesse tenuto tutti i giocatori ne avrebbe tratto benefici? Abbiamo dovuto assemblare la squadra con partite subito impegnative, e questo non ci ha agevolati. Non è detto che non possa giocare in corso, ma lui ha fatto solo tre sedute con me. Basta domande su Schick, non bisogna avere fretta. Strootman non ci sarà, valuterò le sue condizioni per la partita con il Chelsea. Dovremmo guardare agli altri paesi e rubare qualcosa, mettendolo in atto.