Tecnologia

Whatsapp: gli altri sapranno dove sei in tempo reale

Whatsapp: gli altri sapranno dove sei in tempo reale

Si potrà decidere di interrompere la condivisione in qualsiasi momento o semplicemente attendere che il tempo impostato scada. La funzionalità criptata end-to-end garantisce la riservatezza della posizione condivisa. Ci sono vari fattori che possono inficiare su questo problema, tra cui gli aggiornamenti live della posizione, che dovrebbero essere impostati in base al livello di carica del telefono. Se più di una persona condivide la propria posizione attuale all'interno di un gruppo, tutte le posizioni saranno visibili sulla stessa mappa. Per comunicare contemporaneamente basterà cliccare sulla (i) di fianco al contatto per aprire una chat popup. Una nuova opzione Condividi posizione attuale sarà aggiunta alla voce Posizione, raggiungibile toccando l'icona + posizionata di fianco al campo di testo della chat. Così, dopo l'arrivo di WhatsApp Business e della possibilità sia di eliminare i messaggi inviati per sbaglio che effettuare chiamate di gruppo ora sarà possibile anche far visualizzare la propria posizione in tempo reale.

Grande Fratello Vip: Daniele Bossari esce dalla casa per gravi motivi personali
E, a conquistare il primo posto, rubandolo alla De Lellis , è stato Daniele Bossari (27 per cento dei voti ). Daniele è contento di aver avuto la possibilità di stare a pregare in solitudine a fianco dell'agente .

Avvistata diversi mesi fa e resa disponibile già da qualche tempo sul concorrente Telegram, la condivisione della posizione in tempo reale è appena stata introdotta da WhatsApp anche per Android e iOS. Un utente può scegliere anche una durata di 8 ore, tempo massimo a cui è stato limitato. In pratica su una sola mappa potremo visualizzare la posizione di più membri della chat. Ma attenzione: qualcuno a nostra insaputa potrebbe aver attivato di nascoso la condivisione della posizione sul nostro smartphone per spiare i nostri movimenti. Sarebbe ormai imminente l'introduzione della nuova funzione Recall (secondo alcune fonti denominata Revoke o Unsend), ma esattamente in cosa consisterebbe? Il suo funzionamento è molto semplice e per chi avesse paura di un'invasione nella privacy niente paura.