Internazionale

Elezioni regionali Sicilia, gli exit poll

Elezioni regionali Sicilia, gli exit poll

Giancarlo Cancelleri, sostenuto dal M5S che ha scelto di non apparentarsi con nessun altro partito. Secondo i dati trasmessi da Rainews24 il Centrodestra con il candidato premier Nello Musumeci viaggia tra il 36 e il 40%, Giancarlo Cancelleri per il Movimento 5 Stelle (primo partito sull'isola) è tra il 33 e il 37%. "Verificheremo i risultati finali anche delle liste e dei candidati ma certo la sfida gentile che Fabrizio Micari ha generosamente lanciato con impegno, competenza e coraggio non è bastata per vincere le elezioni siciliane". Le votazioni si svolgono dalle ore 8 alle ore 22 e le operazioni di scrutinio avranno inizio a partire dalle ore 8 di lunedì 6 novembre.

Di elezioni nazionali parla anche il segretario della Lega Matteo Salvini: "La cosa certa è che il governo è stato sfiduciato dall'80% dei Siciliani, scioglimento del Parlamento ed elezioni subito". "Le liste del centrosinistra sono molto forti" ha osservato, ancora Micari auspicando che il Pd "superi la percentuale del 13%" dei voti in Sicilia", un risultato più alto di quello che i Dem hanno ottenuto alle regionali di cinque anni fa, quando Rosario Crocetta ha vinto le elezioni. Si attende comunque domani per verificare se gli exit poll possano ricalcare i dati reali. "Sei mesi fa in Sicilia tutti davano per scontata la vittoria del Movimento 5 stelle". Il candidato del centrodestra, a giudizio dei sondaggi, si attesterebbe tra il 35% e il 39%.

Resta chiuso il comitato elettorale del candidato M5S Giancarlo Cancelleri.

Claudio Fava 6-10% per la sinistra, mentre Fermo tra l'1 e il 2% il candidato di Siciliani Liberi, Roberto La Rosa.

Renzi: "Sulle banche, chi ha sbagliato paghi"
Ormai non ci scandalizza piu' nulla: Grillo ha detto che Las Vegas sta sul mare e che Lagos e' la citta' piu' bella del mondo. Perche' noi su questa partita facciamo sul serio, senza incertezze, fino in fondo. "Solo la verità".

Elezioni Regionali, chiuse le urne: si conosce il nuovo governatore della Sicilia. Successivamente ha insegnato all'Università della Calabria e all'Università degli Studi di Palermo, per poi essere eletto Rettore dell'Università degli Studi di Palermo.

Al voto sono stati chiamati 4 milioni e 661.123 elettori siciliani per scegliere uno dei cinque candidati governatori.

Si tratta di elezioni a suffragio universale e diretto, per cui non ci sarà ballottaggio.