Finanza

Saras vede aumento margine di raffinazione dopo allungo di utili e ricavi

Saras vede aumento margine di raffinazione dopo allungo di utili e ricavi

Il Consiglio di Amministrazione di Rai Way S.p.A. (Rai Way), riunitosi oggi sotto la presidenza di Raffaele Agrusti, ha esaminato e approvato all'unanimità il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2017.

Txt e-solutions ha terminato i primi nove mesi del 2017 con ricavi dalle Continuing Operations per 26,03 milioni di euro, in aumento del 10,9% rispetto ai 23,47 milioni ottenuti nello stesso periodo dello scorso anno. I ricavi riconducibili a RAI si attestano a € 135,8 milioni (di cui € 3,3 milioni da servizi evolutivi), stabili rispetto all'esercizio precedente nonostante l'assenza degli eventi ciclici che avevano contribuito nel 2016 (quali Europei di calcio e Olimpiadi di Rio).

Insinna e Rocchetta: scontro a suon di milioni
Corrisponde esattamente a 2 milioni e 189mila euro, la cifra chiesta da un noto marchio di acqua minerale a Flavio Insinna . Non resta che attendere l'evolversi della cosa nelle prossime settimane.

Il Margine Lordo, al netto dei costi diretti, è stato di 11,1 milioni in crescita del +14,3% rispetto ai primi 9 mesi 2016. "L'azienda si conferma quindi nelle migliori condizioni possibili per affrontare le future sfide di mercato e perseguire i propri obiettivi strategici e finanziari".

"I risultati dei primi nove mesi del 2017 evidenziano un miglioramento della redditività pur in un quadro di sostanziale stabilità dei ricavi, con segnali di recupero nel terzo trimestre - commenta l'Amministratore Delegato Valerio Battista -". Tale progressione positiva ha consentito di assorbire sia gli effetti della performance reddituale meno positiva degli altri segmenti di business e della controllata Oman Cable Industries, sia gli impatti sfavorevoli dei tassi di cambio (negativi per €4 milioni rispetto al corrispondente periodo del 2016). Il flusso di cassa netto da attività operativa (1.645 milioni di euro) ha consentito di finanziare interamente i fabbisogni finanziari connessi agli investimenti netti di periodo pari a 827 milioni di euro, e di generare un Free Cash Flow di 818 milioni di euro.