Tecnologia

Attenzione al finto WhatsApp

Attenzione al finto WhatsApp

Di episodi del genere si è parlato in molte occasioni ed è noto come la stessa Google, negli ultimi anni, abbia intensificato gli sforzi per migliorare il sistema di controllo alla base del Play Store.

La versione fasulla dell'app si chiamava Update WhatsApp Messenger, un nome già facilmente confondibile.

Unica differenza è uno spazio bianco inserito alla fine del nome, difficile da notare.

Non è certo la prima volta che delle applicazioni maligne riescono a diffondersi tra gli utenti, in questo caso stupisce però la facilità con cui gli hacker sono riusciti a superare i controlli di Google Play e a inserire un finto WhatsApp, estremamente simile all'originale, nello store ufficiale di Android.

Migranti, sbarco dell'orrore a Salerno: 26 donne morte
Dei sopravvissuti, settantadue resteranno in Campania, gli altri verranno trasferiti in altre Regioni. A Salerno sono sbarcate anche 10 donne in stato di gravidanza e 20 bambini sotto i 10 anni.

Com'è stato possibile inserire questa finta app nel Play Store di Google?

Chi ci si è imbattuto è andato incontro a un insieme di pubblicità malevole pronte ad indirizzare l'utente verso siti pericolosi. Risultato: chi ha 'abboccato', come ha evidenziato anche la Bbc, ha scaricato un'applicazione che era piena zeppa di pubblicità e che era in grado di installare software sugli apparecchi degli utenti.

Proprio sotto questo punto di vista e considerata la risonanza dell'evento, sarebbe sensato soffermarsi e riflettere sulla validità di controlli basati unicamente su modalità automatizzate di machine learning, in quanto queste potrebbero non essere più adeguate per garantire la totale sicurezza e tutela delle persone e, di conseguenza, dei loro dati personali.

La questione dovrebbe potersi dire finalmente archiviata, non crediamo ci siano altre parole da spendere sulla funzionalità promossa dall'aggiornamento 2.17.407 di WhatsApp beta per Android, che si risolve nell'ambito delle righe scritte sopra. La cosa migliore è leggere con attenzione tutti i dati ed i commenti relativi ad un'app prima di scaricarla, evitando beffe e brutte sorprese.