Sportivo

Nazionale, Buffon: "Italia al Mondiale? 20 anni fa avrei detto sì, adesso…"

Nazionale, Buffon:

Un po' mi manca quella spenseratezza, quella spavalderia tipica di chi è giovane e deve ancora prendere bacchettate sulle dita.

Pensioni, Padoan: "Adeguamento età confermato", Camusso: "Ingiusto"
Andrebbe quantificato l'onere che però non influirebbe sulla finanziaria del 2018 ma a partire da quella del 2019. L'intervento è sperimentale per due anni, fino al 31 dicembre 2018, anche se dovrebbe essere prorogato al 2019.

Il portierone della Nazionale ha esordito con la maglia azzurra proprio 20 anni fa in uno spareggio mondiale contro la Russia, vinto per accedere al Mondiale del 1998. Se me lo avessero chiesto 20 anni fa, in maniera spavalda, avrei detto: 'Siamo già al Mondiale'. "Una volta combattevo l'ignoto con un eccesso di esuberanza che ptoeva sembrare irriverenza nei confronti del mondo, adesso invece so bene a cosa vado incontro". Con queste squadre se giochi da sei perdi, se giochi da 6,5 pareggi, da 7 in su invece vinci. "Il biscotto di Euro 2004 è un ricordo ormai lontano, fu un'eliminazione bruciante ma una squadra forte deve essere in grado di contare solo su sé stessa". Perciò occorre fare una bella partita anche individualmente. Se l'Italia andrà al Mondiale? Sappiamo che si tratta di due partite importanti per noi e per l'Italia intera, abbiamo fiducia in Ventura. La pressione? Non dobbiamo sentire quella esterna, perché probabilmente non aiuterebbe. Ma sarebbe importante che il risultato finale non cambiasse e rimanesse quello di 20 anni fa. È stato fatto passare come un qualcosa di eccezionale, io vedo estremamente normale che dei professionisti, nel momento in cui non riescono ad esprimersi e a ottenere determinati risultati, se hanno a cuore il lavoro che stanno facendo, se hanno a cuore le sorti della propria squadra, in questo caso una nazione, debbano fare il massimo ed essere disponibili a qualsiasi tipo di confronto per poter superare ogni tipo di difficoltà e ostacolo. Il portiere della Juventus e della Nazionale, se l'Italia dovesse conquistare il pass per il Mondiale, potrebbe giocare il suo sesto Mondiale della carriera (nessuno ci è mai riuscito).