Internazionale

Esperto spiega perché Putin e Trump non si sono ancora incontrati

Esperto spiega perché Putin e Trump non si sono ancora incontrati

Donald Trump e Vladimir Putin si sono incrociati durante la foto ufficiale al vertice Apec in Vietnam, si sono salutati e hanno scambiato alcune parole.

Insomma, mentre a Washington prosegue l'inchiesta sul Russiagate (la quale ha appena visto il coinvolgimento di uno dei consiglieri "top" dello staff presidenziale, Stephen Miller), Trump si appresta a concludere un viaggio intercontinentale (ultima tappa nelle Filippine) che ha sostanzialmente confermato gli scenari pensati alla vigilia della partenza. Più volte Trump ha utilizzato la nuova espressione "Indo-Pacific", che irrita i cinesi, lodando l'India (che peraltro non fa parte dell'Apec) come la maggiore democrazia del mondo.

Anticipazioni Uomini e Donne trono classico: chi è il nuovo tronista?
Pare che in passato abbia già tentato i provini per diventare tronista di Uomini e Donne , venendo addirittura scelto nel ruolo. Tra Nicolò Raniolo e Nicolò Fabbri, spunta un altro Nicolò in arrivo al trono classico .

L'incontro tra Vladimir Putin e Donald Trump non ha ancora avuto luogo a causa della mancata corrispondenza delle agende dei due presidenti e non è necessario fare speculazioni.

Nonostante il consesso sostanzialmente diplomatico - anche se si trattava del summit dei Ceo - a tratti Trump è parso parlare come fosse a un comizio elettorale, siparietti compresi. "Nessuno si prenderà vantaggi sul commercio con noi, metterò sempre davanti l'America con negoziati". O comunque diverse da quelle instaurate da chi lo ha preceduto. "Affronteremo queste pratiche distruttive di costringere le imprese a cedere la loro tecnologia e costringerle a joint venture in cambio dell'accesso al mercato", ha detto senza puntare il dito contro alcun paese preciso anche se, in passato, aveva accusato chiaramente la Cina di queste infrazioni. Dall'altra l'affermazione del presidente cinese Xi Jinping che la globalizzazione è un processo "irreversibile", ma deve essere resa "più bilanciata ed equa". Con chiaro riferimento alla TPP che lui ha affossato, Trump ha aggiunto: "Non entreremo più in ampi accordi che ci legano le mani, minano la sovranità e rendono praticamente impossibile una significativa applicazione delle regole". Quanto al problema nordcoreano, Trump ha rinnovato l'appello a isolare il regime di Pyongyang.