Internazionale

Arrestato candidato del M5S ad Agrigento, è accusato di estorsione

Arrestato candidato del M5S ad Agrigento, è accusato di estorsione

"Resta da capire - aggiunge un deputato - se ha ricevuto un avviso di garanzia e non l'ha comunicato".

La Gaipa, in corsa per il Collegio di Agrigento, è risultato il primo fra i non eletti ottenendo 4357 voti, a fronte dei 14mila ottenuti da Matteo Mangiacavallo e dei 5.900 di Giovanni Di Caro. Secondo gli inquirenti i dipendenti avrebbero percepito stipendi inferiori rispetto a quelli dichiarati: da qui l'accusa di estorsione nei confronti di La Gaipa. In allegato vi sarebbero state anche alcune prove sulle "gravissime violazioni penali commesse da La Gaipa". In pratica l'ipotesi è che l'imprenditore si sia fatto restituire parte degli stipendi o abbia ottenute firme su buste maggiorate rispetto ai reali emolumenti e che gli impiegati abbiano accettato per paura di essere licenziati. Nonostante questo è stato candidato e ha incassato oltre quattromila preferenza. E ancora: "La segnalazione ricevuta sul suo conto prima delle elezioni non ha trovato riscontro nel certificato 335 né negli altri documenti che ha prodotto e fornito su nostra richiesta. Durante il periodo della campagna elettorale e fino a ieri nulla risultava a suo carico".

Fico Eataly World, Farinetti: "Vogliamo che diventi un posto fico"
" Fico sta per Fabbrica italiana contadina ma vogliamo anche che sia considerato un posto fico". Il parco resterà poi aperto da lunedì a domenica, dalle 10 del mattino a mezzanotte.

La magistratura siciliana si sta dimostrando perfettamente equanime. E in ogni caso La Gaipa, "non è eletto" e "non è portatore di voti", ha concluso Di Maio. Interpellato sull'accaduto, a margine di un evento sul digitale a Milano organizzato dalla Casaleggio Associati, ha detto "oggi parlo del futuro delle aziende".

Come si può leggere nel curriculum vitae della piattaforma M5s, La Gaipa si descrive: "Sono un imprenditore turistico di seconda generazione, con un passato da giornalista e scrittore". A differenza dei grillini noi siamo garantisti sempre, abbiamo fiducia nella magistratura e non usiamo due pesi e due misure.