Cultura

Torino, Mihajlovic: "Dobbiamo cominciare a vincere gli scontri diretti"

Torino, Mihajlovic:

"Contro l'Atalanta mi aspetto un cambio".

Un buon primo tempo, poi cosa è successo? Poi, dopo aver dedicato un pensiero al suo ex Milan, che è appena passato da Montella a Gattuso, per Mihajlovic la conclusione è stata dedicata alla Chapecoense. L'incornata di N'Koulou allo scadere del primo tempo aveva illuso, il gol di Ilicic ha frenato ancora i granata. Ma secondo me non è da buttare via. "Noi abbiamo pareggiato in casa con Chievo, Verona e Sampdoria, tre partite che abbiamo meritato di vincere ma per vincere dobbiamo fare gol. Nel finale abbiamo anche rischiato su Belotti, però il secondo tempo è stato molto buono".

"Sul gol c'è stato un errore di Barreca, non è uscito sul fuorigioco ed è stato dunque un errore individuale". Loro hanno giocatori bravi nell'uno contro uno, e lo sapevamo. Finché non abbiamo cambiato modulo e non ho alzato il baricentro, abbiamo sofferto molto. Per noi è importantissimo ma deve dare di più.

Sulle possibilità di variare gli schemi di gioco: "Con il 4-2-3-1 l'anno scorso abbiamo fatto bene, a me in genere piace sempre giocare per vincere e non per non perdere".

Manovra, ok ad emendamento caregiver. Fondo da 60 mln
Sacconi auspica ora "l'approvazione di un testo unificato e dotato di copertura". Il caregiver è il familiare che assiste un suo congiunto ammalato o disabile.

Sul momento della squadra: "Abbiamo fatto troppi pareggi in casa". Abbiamo acquisito un po' più d compattezza ma abbiamo perso in fase offensiva.

A un anno dalla sciagura aerea nei pressi di Medellin, che tanto ha ricordato quella del 4 maggio 1949 a Superga, la società granata renderà onore al club brasiliano indossando contro l'Atalanta una maglia verde: "È stata una promessa del presidente Cairo. Mi aspetto qualcosina in più dagli attaccanti".

Ha visto un miglioramento di Belotti e Ljajic? Ljajic va ad intermittenza, si accende e si spegne.

Cosa manca a questa squadra? Spesso optiamo per la giocata semplice. Ho parlato con lui e sa che non sono contento: dipende da lui, quando gioca deve essere determinante e ultimamente non lo è.