Medicina

Biotestamento gia' in aula al Senato, Ius soli affossato

Biotestamento gia' in aula al Senato, Ius soli affossato

La seduta di oggi dovrebbe cominciare alle 16,30.

Scala infatti, sotto Natale, la riforma del regolamento del Senato, che sarà esaminata il 19 e il 20 dicembre', mentre è destinato alle calende greche il ddl sullo Ius soli, inserito nel calendario dei lavori, ma all'ultimo punto. Centinaio (Lega) gioisce sulla calendarizzazione dello Ius soli: 'Lo discuteranno il giorno del mai.' commenta. Questa la decisione presa dalla conferenza dei capigruppo di palazzo Madama, riunita dal pesidente Pietro Grasso. A renderlo noto è il presidente dei senatori di FI Paolo Romani. La Conferenza di Capigruppo di Palazzo Madama ha deciso di inserire al primo punto del calendario dei lavori dell'Aula l'esame del ddl sul fine vita.

Lo afferma il presidente dei senatori del Pd Luigi Zanda al termine della Conferenza dei capigruppo e ricorda che "Sin dalla XIV Legislatura, dal 2005, io stesso ho proposto una seria e complessiva riforma del regolamento del Senato che ho poi ripresentato in tutte le successive legislature". "Loro dicono che ce la faranno - aggiunge rispondendo ad una domanda sul timing della discussione - ma io non credo.".

Papa Francesco chiude viaggio in Bangladesh
In totale, la popolazione Rohingya conta circa 1,1 milioni di persone, di cui la maggioranza vive nello stato del Rakhine. Continuiamo ad aiutarli, non chiudiamo i nostri cuori, non voltiamoci dall'altra parte. "Ognuno ha la sua risposta".

Il biotestamento, che è stato approvato dalla Camera nell'aprile scorso, attribuisce in sostanza al paziente il diritto di rifiutare l'accanimento terapeutico. L'articolo 1 prevede invece che, nel rispetto della Costituzione, nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata.

"La stagione riformista nel campo dei diritti, dalle unioni civili ai diritti sociali, è stata molto intensa e può concludersi con altrettanti successi". "E' utile e intelligente aver portato subito il biotestamento in aula al Senato, anche prima dello 'Ius soli', perché è una norma che abbiamo più probabilità di portare a casa, per poi lasciare uno spazio temporale necessario per gestire una vicenda come quella dello 'Ius soli'". Possono acquisire la cittadinanza anche i minori stranieri che abbiano frequentato regolarmente un percorso scolastico per almeno cinque anni nel territorio nazionale.