Internazionale

Forza Nuova sotto Repubblica e l'Espresso: solidarietà da PD, dice Zanda

Forza Nuova sotto Repubblica e l'Espresso: solidarietà da PD, dice Zanda

Forza Nuova contro Repubblica e il gruppo Espresso.

L'irruzione di una dozzina di militanti di Forza Nuova nella sede de L'Espresso avviene dopo una serie di articoli che il nostro giornale ha dedicato al partito di estrema destra. Il gruppetto ha acceso fumogeni sotto la sede del gruppo e un portavoce ha letto un proclama di presunte accuse alla redazione. Dopo pochi minuti, la giornalista Tiziana Testa ha twittato: "Se ne sono andati, mascherati come erano arrivati". È dunque passando per gli altari delle chiese cattoliche e da presenzialisti televisivi che hanno difeso il sostenere che ogni forma di odio debba essere ritenuta "una lecita opinione" che l'Italia è oggi più fascista di ieri. Ne dà notizia la stessa Repubblica, e colloquiando con i giornalisti del quotidiano ha affermato: "Dobbiamo evitare il rischio di abituarci a certe cose".

Ancelotti allo scoperto: Nazionale o Milan? L"annuncio' dell'allenatore"
I club devono aiutare la Federazione. "Guidare la nazionale sarebbe un sogno ma significherebbe cambiare mestiere". Con Tavecchio non ho nessun problema, con lui non ho avuto contatti, ma non è un problema di presidenti o altro.

Per questo motivo, come ribadito dal direttore Franco Grillini, riteniamo necessaria una seria presa di coscienza perché la baldanza dei gruppi estremisti non "si trasformi in nuovo diffuso squadrismo privo di reali anticorpi. Non possiamo dire 'è successo a Repubblica a noi non riguarda'". "Il principale errore è di sicuro quello di non reagire subito con fermezza decisione su tutto il territorio nazionale". Parole confermate dal leader di Forza Nuova Roberto Fiore che ha parlato di "primo atto di una guerra politica al Gruppo Espresso e al Pd".

La rivendicazione di Forza Nuova Roma, scrive lo stesso movimento politico su Facebook, è stata tuttavia attuata per una causa ben precisa: "Torce accese per 'illuminare' la verità contro le menzogne dei pennivendoli di regime e maschere sul volto".