Internazionale

Siria, Putin ordina inizio ritiro forze russe, Mosca manterrà base

Siria, Putin ordina inizio ritiro forze russe, Mosca manterrà base

Stando a quanto riportato dal portale rt.com Putin avrebbe ordinato il completo ritiro delle truppe russe dal Paese. Una missione politico-diplomatica - ma anche dai forti risvolti economici - che ha confermato se mai ce ne fosse stato bisogno la volontà del Cremlino di affermare la presenza della Russia nello scacchiere medio-orientale per imporla tra i protagonisti principali e indispensabili nella soluzione delle delicate problematiche di quella regione. E' il monito lanciato da Putin nel corso della sua visita. "A questo proposito ho preso una decisione: una parte considerevole del contingente russo schierato nella repubblica araba siriana tornerà a casa, in Russia", ha concluso. "Al Ministro della Difesa, Capo di Stato Maggiore, ordino di iniziare il ritiro delle truppe russe dalle basi che operano in modo permanente".

Subito dopo il blitz in Siria Putin è arrivato al Cairo per incontrare il presidente egiziano Abdel Fattah al Sisi, il re di Giordania e Abu Mazen. Hmeimin, così come la base di Tartus, rimarranno operative anche dopo la fine del conflitto.

Indipendentisti in corteo a Bruxelles
Il governo centrale di Rajoy ha sospeso l'autonomia della Catalogna e indetto elezioni regionali anticipate per il 21 dicembre. Carles Puigdemont , il deposto presidente catalano, ha annunciato mercoledì che, "per il momento", rimarrà in Belgio.

Un'o stop che risale ormai a un paio d'anni fa, quando un charter russo venne abbattuto da un attacco terroristico firmato Isis mentre sorvolava la penisola del Sinai.