Sportivo

Juventus, Sturaro litiga con un bambino napoletano: "Zitto Gomorra"

Juventus, Sturaro litiga con un bambino napoletano:

Lite social per il centrocampista bianconero, Stefano Sturaro.

Sulla vicenda è intervenuto ai microfoni di NapoliToday l'avvocato Angelo Pisani: "E' inspiegabile ed ingiustificabile la reazione offensiva e minacciosa di un calciatore, che dovrebbe esser un professionista, in danno di un bambino".

Sturaro ha fatto la figura del miserabile, e le sue scuse hanno il sapore della finzione! del resto... Ad una ulteriore provocazione del giovane supporter azzurro, Sturaro ha replicato in modo ancora più pesante "vai a giocare con i pokemon ritardato che non sei altro".

Liberi(e)Uguali, un simbolo dedicato a chi …
Il mio obiettivo - ribadisce - è allargare, nessuna preclusione verso il Pd o M5s dopo le elezioni". Noi faremo una campagna elettorale in modo rispettoso.

Tutto ciò ha alzato un polverone a causa del comportamento considerato poco professionale e maturo del calciatore, che oggi ha deciso di scusarsi per quanto detto e per gli insulti scritti al ragazzo su Instagram, noto social network. Conviene sia al club che al giocatore chiedere scusa.

Si legge nello statuto della Juve: " valori di riferimento della Juventus sono fissati nel Codice Etico e alla cui osservanza sono tenuti gli organi sociali e tutti i dipendenti di Juventus, così come tutti coloro che operano per il conseguimento degli obiettivi aziendali, ciascuno nell'ambito delle proprie funzioni e responsabilità". Ad un certo punto il calciatore ha inviato in chat una foto del ragazzino (presa dal profilo del dodicenne) aggiungendo: "Ma perché devi renderti ridicolo?" È vero, mio fratello non ha risparmiato offese, però ha pur sempre dodici anni. Come può permettersi di insultare un ragazzino?