Internazionale

Di Maio al Circo Massimo per il brindisi, polemiche dal Pd

Di Maio al Circo Massimo per il brindisi, polemiche dal Pd

Il capo politico pentastellato, in un post sul blog di Grillo aveva annunciato la sua presenza a Roma al Circo Massimo per festeggiare l'arrivo del nuovo anno. "Per il Pd sembra proprio inconcepibile eppure è così - si legge in una nota del gruppo comunicazione del Movimento - Luigi Di Maio sarà al Circo Massimo, stasera, ma per brindare con i cittadini. Ci vediamo lì per gli auguri", come molte migliaia di altri cittadini. "Sarà un grande anno", ha scritto Di Maio dando l'appuntamento ai suoi supporter nella piazza organizzata dal comune di Roma guidato da Virginia Raggi.

"Di Maio strumentalizza e si fa la campagna elettorale a spese dei romani".

La giunta Raggi, come di consuetudine, ha organizzato l'evento al Circo Massimo, dove dalle 2130 alle 2 si svolgerà la Festa di Roma.

Inter e Lazio impattano a San Siro
I tifosi, accorsi anche oggi in massa allo stadio (oltre 60.000 presenze), si augurano che arrivino presto tempi migliori. Il nostro pubblico risponde sempre bene qui in casa: "quest'anno ci leveremo diverse soddisfazioni, ne sono certo".

"La sindaca smentisca la notizia, altrimenti ci troveremmo in presenza di un grave caso di infrazione istituzionale e ad un uso distorto dell' amministrazione per fini di partito. Luigi sarà a festeggiare l'arrivo del 2018 al Circo Massimo, tra i cittadini e con i cittadini". Se confermato sarebbe gravissima violazione, a 60 giorni dalle elezioni. "Raggi smentisca" aggiunge su twitter il deputato del partito democratico Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai chiedendo l'intervento dell'Agcom. "Qualora la Sindaca non dovesse recedere da tale illegittimo proposito siamo pronti a presentare le nostre contestazioni in Assemblea Capitolina e in tutte le sedi istituzionali e amministrative preposte", ha dichiarato la capogruppo del Pd capitolino Michela Di Biase (consorte del ministro Franceschini).

"La Festa di Capodanno a Roma è la festa di tutti gli italiani, è una festa pubblica che infatti è pagata con i soldi dei contribuenti romani". E la Raggi non ha smentito?