Finanza

Istat: aumentato il reddito disponibile delle famiglie consumatrici

Istat: aumentato il reddito disponibile delle famiglie consumatrici

Stessa cosa per il potere d'acquisto, salito dello 0,8% rispetto al trimestre precedente e dell'1,1% in termini tendenziali.

Roma, 5 gen. (askanews) - Nel terzo trimestre del 2017 il reddito disponibile delle famiglie è aumentato dello 0,7% rispetto al trimestre precedente, su base annuale l'aumento è del 2,1%. Luce verde pure per il potere d'acquisto delle famiglie che registra a livello congiunturale un incremento pari allo 0,8%.

I consumi sono cresciuti su base trimestrale dello 0,2% e su base annuale del 2,5%. Lo rileva l'Istat, parlando di "una crescita significativa". Sebbene resti al di sopra del 40% (40,3% per l'esattezza), ha fatto registrare un calo di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2016. Inoltre, nel Q3 2017 si è attestato su risultati positivi il saldo corrente ed il saldo primario delle Amministrazioni pubbliche con un'incidenza sul Pil che, rispettivamente, è stata dell'1,3% (precedente a 0,6% nel Q3 2016), e dell'1,2% sempre in accordo con i dati rilevati e resi noti dall'Istituto Nazionale di Statistica. E' il valore più basso registrato dal 2011.

Formazioni ufficiali e diretta di Chievo-Udinese dalle 18.00
UDINESE: Bizzarri, Samir, Danilo, Fofana , De Paul , Jankto, Lasagna , Nuytinck, Widmer, Barak, Pezzella . I padroni di casa arrivano da 3 sconfitte consecutive, contro Crotone , Bologna e addirittura Benevento .

Nel complesso la pressione fiscale registrata nei primi 9 mesi dell'anno appena trascorso si è attestata al 40,2% e anche il questo caso si tratta del dato più contenuto rispetto a quelli registrati negli ultimi sei anni.

Il presidente dell'Associazione Nobilita, Gabriele Manconi, ha espresso il suo pensiero al riguardo: "Ancora una volta dai dati Istat è possibile rilevare un timido cambio di rotta della nostra economia, che sta lentamente tornando a crescere". A movimentare i listini mese su mese anche fattori stagionali. Così l'Istituto registra un'impennata, in termini congiunturali, del 27,3% per i prezzi dei voli, del trasporto aereo passeggeri.

Nella media del 2017 il cosiddetto 'carrello della spesa', ovvero i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona salgono dell'1,5%, in decisa ripresa rispetto allo 0,1% dell'anno prima.