Internazionale

Migranti, naufragio a 40 miglia dalle coste libiche: 85 salvati

Migranti, naufragio a 40 miglia dalle coste libiche: 85 salvati

È il bilancio ancora provvisorio del naufragio avvenuto nel giorno dell'Epifania al largo delle coste libiche. L'operazione è avvenuta nella tarda mattinata di oggi, 40 miglia a nord est di Tripoli, in acque internazinali. Secondo quanto scrive Repubblica, l'allarme è scattato intorno alle 11 quando un mezzo aereo inserito nel dispositivo della missione europea Sophia impegnato nel controllo del Mediterraneo centrale ha individuato un gommone in difficoltà.

Sono 84 i migranti tratti in salvo e almeno 8 le vittime accertate. Se le cifre fossero esatte, il numero dei dispersi sarebbe di diverse decine. Isuperstiti verranno sbarcati in serata nei porti siciliani, che sono già pronti a riceverli. Secondo due delle tre ong che ancora operano davanti alle coste della Libia, la tedesca Sea Watch e la spagnola ProActiva, i morti di questo primo naufragio dell'anno sarebbero molti di più, 25 almeno, e i migranti sarebbero rimasti in mare molte ore prima di essere rintracciati e salvati.

Tempesta Burglind: terza vittima in Francia, 29 i feriti
In mezza Europa, dalla Svizzera alla Gran Bretagna , si contano diversi voli cancellati . Le ferrovie prevedono disagi alla circolazione fino a sera su varie tratte.

Un gommone carico di migranti è naufragato al largo della Libia: i soccorritori hanno salvato 85 persone e recuperato 8 cadaveri.

Nello stesso periodo del 2017 i migranti soccorsi furono 729.