Tecnologia

Ad Arcore il vertice del centrodestra: ok coalizione a quattro

Ad Arcore il vertice del centrodestra: ok coalizione a quattro

Sul tavolo programma e strategie in vista delle politiche del 4 marzo con i tre leader del centrodestra.

Non il vertice decisivo, ma il primo di una serie, alla ricerca di un'intesa elettorale che potrebbe dare al centrodestra quella coesione necessaria nelle urne per puntare alla maggioranza e tornare al governo. Va precisato che un via libera viene ritenuto possibile e probabile anche da giuristi. Assieme alla revisione della legge sulle pensioni, l'adeguamento delle minime a mille euro, la revisione del sistema istituzionale con principio del federalismo e presidenzialismo, oltre al codice di difesa dei diritti delle donne.

Berlusconi ha mostrato il simbolo della lista degli azzurri. Proprio perché è probabile che Berlusconi non sarà in campo come candidato alle Politiche (l'ex premier parteciperà comunque alla campagna elettorale come leader di partito e di coalizione) continuano a circolare altri nomi per la guida del governo in caso di successo del centrodestra, come quello del presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, un forzista della prima ora.

I vigili del fuoco pronti per la "loro" Befana
Non ha mancato di passare anche dal punto di primo intervento, dove diversi bambini ammalati attendevano di essere curati. Come sempre un momento di grande gioia e di commozione per chi è costretto ad affrontare la malattia.

Concluso il vertice ad Arcore tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.