Cultura

Golden Globes 2018: il red carpet

Golden Globes 2018: il red carpet

Sarà ricordata come l'edizione delle "star in nero" questa 75esima edizione dei Golden Globes di Los Angeles, il premio tradizionalmente assegnato dalla stampa estera e considerato preambolo degli Oscar.

Chi la segue da un po' sui social non si è stupita che sia stata proprio lei che ha impresso un marchio decisamente politico alla serata dei Golden Globes con le star vestite di nero - segno di lutto non di eleganza - e soprattutto a quel movimento trasversale, dirompente ma ancora informe che è #MeToo, la denuncia con hashtag delle donne che hanno subito violenze, abusi, hanno visto spesso le loro carriere compromesse e sono finite sulla copertina di Time come persone dell'anno. Una somma che finora arriva a 15 milioni di dollari, da destinare alle difesa legale delle vittime delle molestie sessuali fuori dalle mura di Hollywood. "È fantastico essere qui stasera e partecipare a questo spostamento teutonico, le donne che sono qui non lo sono certo perché si mangia gratis", ha detto poi Frances McDormand, Golden Globe per il suo ruolo di madre coraggio in "Tre manifesti a Ebbing Missouri". "Per troppo tempo le donne non sono state ascoltate o credute se osavano parlare contro il potere di questi uomini". Noi, ognuno di noi in questa stanza viene celebrato per le storie che racconta; quest'anno noi siamo diventate la storia. "Voglio che tutte le ragazze guardino qui, adesso e sappiano che un nuovo giorno è all'orizzonte", ha detto Winfrey dal palco accettando il premio.

Forse c'era chi sapeva o chi faceva finta di nulla, ma sta di fatto che loro, le stelle, hanno scelto di urlarlo al mondo, nel modo che meglio conoscono: sul tappeto rosso. "Sono le donne i cui nomi non sapremo mai". Sono lavoratrici domestiche e agricole. Lavorano nelle fabbriche, nei ristoranti, all'università, nell'ingegneria, nella medicina o nella scienza. Sono le nostre atlete nei giochi olimpici e i nostri soldati nell'esercito.

Istat: aumentato il reddito disponibile delle famiglie consumatrici
Così l'Istituto registra un'impennata, in termini congiunturali, del 27,3% per i prezzi dei voli, del trasporto aereo passeggeri. Stessa cosa per il potere d'acquisto , salito dello 0,8% rispetto al trimestre precedente e dell'1,1% in termini tendenziali.

Winfrey ha ricordato Recy Taylor, attivista che per anni ha cercato - senza mai ottenerla - giustizia, dopo essere stata rapita, malmenata e violentata da un gruppo di uomini bianchi. "Spero solo che sia morta sapendo che la sua verità, la verità di tante altre donne tormentate in quegli anni e anche ora, continua a farsi strada".

Per quanto riguarda le serie Tv, invece, è spiccata 'Big Little Lies', che nel cast conta stelle del calibro di Nicole Kidman e Laura Dern (entrambe premiate alla cerimonia), vincitrice di ben quattro premi. Il miglior regista è stato giudicato il messicano Guillermo Del Toro per il suo "La forma dell'acqua".