Sportivo

Mirabelli: "André Silva? Momento difficile, ma resterà con noi per molti anni"

Mirabelli:

Il motivo si può ancora dedurre dalle immagini: Silva ha la giacca bianca della tuta, che dunque non ha mai tolto per entrare in campo, i calzettoni e i pantaloncini bianchi e senza una macchia, nemmeno una goccia di sudore in fronte. E nell'ultima partita casalinga contro il Crotone è rimasto in panchina per tutti i 90 minuti. C'è feeling, affetto e ha un grande talento, vogliamo che resti con noi. Nonostante il discreto inizio di annata con alcuni gol in Europa League, il giovane centravanti milanista ha avuto un netto calo e ormai è finito all'ultimo posto nelle gerarchie offensive di Gattuso, alle spalle di Kalinic e Cutrone. Gattuso se l'è ripromesso: "Su Silva le responsabilità sono anche mie".

Pastore gela i nerazzurri: "ecco perché resto al PSG"
Ho dovuto sistemare delle questioni personali. "Sono stato il primo a credere a questo progetto e, credetemi, gli sono stato e gli sarò sempre fedele, non cambierò".

Il mercato di Gennaio entra nel vivo, il Milan osservato speciale, attraverso il sito ufficiale commenta in questo modo la propria posizione, fornendo una precisazione decisamente importante per il presente e per il futuro: "In occasione di questa sessione invernale di calciomercato, il Milan si è dato una linea che non cambia". E sicuramente, dopo quanto successo al termine della gara con il Crotone, avranno ancora meno pazienza nei confronti di Andrè Silva. Arrivano più che altro da Premier e Liga, dove l'agente Jorge Mendes vanta buoni uffici: per questo si era rivolto al Milan chiedendo se dovessero togliere il disturbo - deciso no del club - e proposto al giocatore anche la possibilità di un'esperienza al Barcellona.