Medicina

Inflazione: Istat, in 2017 in crescita dell'1,2%

Inflazione: Istat, in 2017 in crescita dell'1,2%

Roma, 16 gen (Prima Pagina News) A dicembre l'inflazione ha registrato +0,4% su base mensile e +0,9% su base annua. La stima preliminare è confermata.

Quanto all'inflazione armonizzata, i prezzi al consumo sono saliti dello 0,8% su mese e dell'1,7% su anno, confermando la stima preliminare.

La stabilità dell'inflazione a dicembre 2017 - continua l'Istat - riguarda quasi tutte le tipologie di prodotto.

Su base annuale, l'inflazione sale al 3% rispetto al 3,1% del mese precedente e contro il +3% indicato dal consensus, mostrando dunque una lieve decelerazione della crescita dei prezzi.

(La Stampa) Bufera Milan, valore del club gonfiato: Procura di Milano indaga
Il Milan nell'aprile 2017 è passato dalle mani del leader di Forza Italia all'imprenditore cinese Yonghong Li . Secondo la Procura di Milano ci sarebbero concreti sospetti di una vendita gonfiata per " riciclare denaro ".

Italia: l'inflazione di dicembre ha confermato sia le attese del mercato, sia i dati delle rilevazioni precedenti, come si può osservare sul nostro Calendario Economico.

L'incremento su base mensile dell'indice generale è dovuto prevalentemente agli aumenti dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+2,5%), cui si accompagna quello degli Energetici non regolamentati (+0,6%), dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,4%) e degli Alimentari non lavorati (+0,3%). La variazione media annua del 2017 è pari a +1,3% (era -0,1% nel 2016).

Su base annua, la crescita dei prezzi dei beni si riduce a +1,1% (da +1,3% di novembre) mentre il tasso di crescita dei prezzi dei servizi accelera di un decimo di punto percentuale (+0,6% da 0,5%). L'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi, segna +0,3% congiunturale e +0,8% tendenziale. Registra valori crescenti dal primo al secondo trimestre (rispettivamente +0,6% e +0,9%), si attesta a +0,9% nel terzo per poi rallentare nel quarto trimestre dell'anno (+0,4%, cioè la stessa variazione con la quale si era chiuso il quarto trimestre del 2016).