Sportivo

Calciomercato Milan, Raiola: "Donnarumma? Con Mirabelli non parlo"

Calciomercato Milan, Raiola:

Le frasi di Raiola lasciano intendere come al momento non sia in programma alcun tipo di tentativo di pacificazione tra l'agente di Donnarumma e la società rossonera: il buon momento della formazione di Gattuso ha di fatto allontanato, per il momento, ogni possibile voce di addio del portiere rossonero ed anche lo stesso Raiola, probabilmente, non ha allo stato attuale alcun interesse ad alimentare nuove tensioni sul futuro di Donnarumma. Ibrahimovic? Chi ha la TV in casa ha visto che ha recuperato, chi non ce l'ha va al MediaWorld e si compra la TV. Si fa se le parti coinvolte hanno la volontà di farlo. Se il PSG ha l'esigenza, non economica ma di bilancio, di farla, mi sa che si può fare.

Raiola a ruota libera: "Se Pellegri vale 25 milioni, Kean ne costa 75". Ha da crescere, è molto giovane. Io sono un uomo piccolo, lo ha detto Mirabelli. Non ho ancora raggiunto il livello per parlare con Mirabelli, un giorno magari qualcuno mi darà un diploma, e se sarò bravo parlerò con lui. Raiola, per l'ennesima volta, non nasconde i pessimi rapporti col d.s. del Milan, Mirabelli: "Non parlo di Gigio perché non sono all'altezza nemmeno di parlare con Mirabelli".

Giovani leghisti danno fuoco fantoccio Boldrini
Sembra che sia stata avviata una indagine dalla polizia per identificare i creatori del fantoccio e gli autori del rogo. Lo stesso coordinamento promette poi di emanare "provvedimenti disciplinari verso i responsabili".

"Se c'è la possibilità di rivedere Mario Balotelli in Italia?" Balotelli non ha escluso l'Italia, l'ho fatto io magari. Babacar? Non posso parlare, gli incontri sono per la gente che era presente. "Le mie trattative non vanno mai indietro, solo avanti".