Tecnologia

Gesto involontario,no squalifica Cutrone

Gesto involontario,no squalifica Cutrone

La procura federale avevachiesto la prova tv per la deviazione col braccio di Cutrone, inoccasione del gol dell'1-0 del Milan contro la Lazio didomenica. Cutrone ha pubblicato una storia su Instagram per provare a placare le polemiche del post partita. "Ci tengo comunque a dire che il mio non e' stato un gesto volontario - precisa l'attaccante rossonero - e mi spiace che venga messa in discussione la mia onesta'". "Anche se prendiamo gol rimaniamo calmi" - ha ammesso il buon Patrick dopo il 2-1 alla Lazio, una delle più belle scoperte stagionali del Milan.

C'è stato un errore e questo è chiaro per tutti, ma Cutrone non andava squalificato.Questo dovrebbe essere chiaro a tutti, tifosi e non, solamente guardando le immagini e vedendo come il ragazzo compia un gesto del tutto naturale. "Evidentemente il VAR non ha visto le immagini" aveva poi osservato l'allenatore biancoceleste ai microfoni di Sky Sport. Il giovane centravanti rossonero, secondo le indiscrezioni, rischia due giornate di squalifica.

Non è l'Arena sospesa per il malore di Massimo Giletti
Il conduttore , era affaticato, si è seduto su uno sgabello e dopo un po' dopo la trasmissione è stata sospesa . Massimo Giletti ha accusato, infatti, un malore nel corso della diretta di " Non è l'Arena " in onda ieri sera.

È valso tre punti preziosi nella rincorsa iniziata dal Milan da quando Gennaro Gattuso si è insediato sulla panchina rossonera, ma adesso quel gol truffaldino realizzato da Cutrone al quarto d'ora del primo tempo di Milan-Lazio potrebbe ritorcersi pesantemente contro il giovanissimo bomber milanista.

Si attendeva il giudizio del Giudice sportivo Gerardo Mastrandrea che è finalmente arrivato: la non volontarietà del gesto ha pesato.