Internazionale

Di Maio a Renzi: "Non candidare gli impresentabili", la replica: "Bassezze"

Di Maio a Renzi:

E il segretario dem appena salito sul palco ha subito chiarito sulla campagna elettorale: "Contro chi vive con competizione eodio la campagna elettorale noi viviamola con leggerezza".

Tra queste proposte, quella che farà più discutere sarà, probabilmente, la 'promessa' di 240 euro al mese per i figli.

Qualora il segretario del Pd dovesse effettivamente annunciare il provvedimento rimarrebbero tuttavia alcuni punti in chiaroscuro. Quel risultato è stato storico e abbiamo vinto, con il 40% al referendum abbiamo perso. "Io dico, se votate il centrodestra di Berlusconi state consegnando il governo agli estremisti". Al cinema Aurora di Scandicci (Firenze) Matteo Renzi ha aperto la sua campagna elettorale nel collegio uninominale del Senato.

Di Maio posta sul blog delle Stelle l'elenco di candidati 'impresentabili' del Pd e del centrodestra: la lista va da "Luca Lotti indagato nel caso Consip" a Umberto Bossi e Roberto Formigoni, passando per Luigi Cesaro, detto "Giggino a' purpetta" e "Franco Alfieri, il 'signore delle fritture' elogiato dal governatore campano perché sa fare le clientele come Cristo comanda". Ieri ho visto un tweet dei grillini dove si invitava a cercare colpe e difetti degli altri. Quanto, invece, al sostegno di Prodi, conclude Renzi, "credo sia una cosa che fa piacere, anche perché con questo sistema quelli che votano sinistra radicale fanno un favore a Salvini, ogni voto al partito di D'Alema favorisce il candidato di Salvini e Grillo, è la realtà dei fatti, oggettivamente". Se c'è un candidato M5S ditelo, non parlando male degli altri, non attaccandoli, tanto a questo ci pensano da soli.

Inter, Raiola punta Icardi: l'attaccante argentino nella "scuderia" del procuratore?
La circostanza che ha dato la stura alle chiacchiere. "Pastore non è mai stato nei nostri obiettivi di mercato". Ora dobbiamo pensare alla partita, una vittoria ci aiuterebbe a riconquistare morale e riporterebbe fiducia.

Non lasciare Italia a rancorosi e no euro C'è già una grande coalizione "pronta", secondo Renzi.

Naturalmente anche per gli autonomi verrà inserita una soglia di reddito, sopra la quale non si avrà diritto al bonus.

Un programma che non promette "il Paese dei balocchi o fuochi d'artificio", come ha spiegato Matteo Renzi durante la presentazione a Bologna con Tommaso Nannicini, ma che scommette tutto sulla credibilità e soprattutto sulla fattibilità delle promesse. "E il programma di chi vuole uscire dall'Euro e cancellare il lavoro in nome dell'assistenzialismo, non può essere la nostra idea". Prima di salire sul pulmino nero decorato con due strisce gialle che nel giro di un'ora lo porterà a Carbonia c'è giusto il tempo per un saluto con un sostenitore di 95 anni: "Vi rendete conto?" La Circoscrizione 2 a tutt'oggi non ha presentato al Consiglio, ma neppure nella competente Commissione di lavoro, il proprio bilancio e neppure gli investimenti previsti per il 2017, disertando così ogni confronto in merito.