Cultura

"Guarda che c...ne", Noemi denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale

A quanto pare Noemi e il suo staff stava cercando di entrare da un varco di uscita senza essere in possesso dell'apposito pass. Un addetto della sicurezza (e c'è da dire che mai come in questi giorni concitati del Festival, Sanremo è veramente presieduta e barricata a livello di security e presenza di agenti) l'ha però subito fermata, chiedendole di fare il giro più lungo ed entrare da un'altra parte, utilizzando quindi l'apposito accesso. Noemi, o chi per lei, evidentemente non ha appreso per tempo la lezione e ha mostrato non uno ma entrambi i capezzoli, destando non poco imbarazzo in Pierfrancesco Favino e Claudio Baglioni.

Femminilità e grinta rock: sono questi gli ingredienti che ci regala anche in questa videointervista dove si racconta con sincerità e spiega il suo sostegno al movimento contro le molestie che ha contagiato anche il Festival con il ranuncolo che sul palco si è appuntata tra i capelli.

L'accusa di cui dovrà rispondere Noemi è quindi quella di oltraggio a pubblico ufficiale. La stretta sulla sicurezza è arrivata dopo l'incidente di percorso di martedì, nel quale un uomo è riuscito a raggiungere il palco sul quale è stato Fiorello a gestire la situazione, rientrata in pochi minuti con l'intervento della sicurezza. Al contrario della conduttrice Michelle Hunziker, che ben conosce i segreti e i rischi del mestiere e di vestiti del genere, Noemi non ha usato il famigerato scotch.

Brescia: arrestato per rapina figlio procuratore capo

Pare che la mancanza di flessibilità da parte dell'agente sia dovuta all'inasprirsi dei controlli intorno alla zona rossa che circonda l'Ariston.

Di qui la denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.