Cultura

Le Iene, Nadia Toffa torna in tv: "Ho avuto un cancro"

Le Iene, Nadia Toffa torna in tv:

Le Iene Nicola Savino e Matteo Viviani, al fianco di Nadia Toffa al momento della confessione, l'accompagnano con parole di vicinanza. Così Nadia Toffa ha testimoniato, visibilmente commossa, la propria battaglia contro un tumore diagnosticatole dopo il malore dello scorso 2 Dicembre, quando da Trieste aveva tenuto l'Italia intera col fiato sospesa. Non mi vergogno di nulla, nemmeno del fatto che ora porto la parrucca. La fortuna è stata che mi hanno fatto un check up quando sono svenuta.

Nadia Toffa ha detto di non aver avvertito nessuno del suo problema a parte poche persone a lei strette. A suo avviso per guarire bisogna affidarsi a chemio e radio, ma non solo: ci vogliono buonumore, affetto, risate, la capacità di sdrammatizzare e uno stile di vita sano. "Ma non c'è altro che possa curarti che non siano la chemio e la radio". Nadia ha rassicurato tutti dicendo: "Ora sto benissimo".

Elezioni: D'Attorre, chi vota Pd e alleati vota per larghe intese
Il M5S pur restando il primo partito italiano , perde lo 0,8% rispetto alla rilevazione di metà gennaio, scendendo al 26,2%. Cala al 31,9% l'astensione (meno 0,9%) così come scendono anche le schede bianche al 2,1%.

La direzione dell'azienda ospedaliera in cui è ricoverata Nadia Toffa ha precisato che la "prognosi è riservata per una patologia cerebrale in fase di definizione". E poi si è detta orgogliosa di sapere cosa hanno provato le persone che per anni combattevano il cancro che lei ha intervistato, dalla Terra dei fuochi all'Ilva di Taranto.

Nella puntata di stasera, l'atteso ritorno di Nadia Toffa. Infine, con le lacrime agli occhi, ha ricordato che le uniche cure per il cancro sono la radioterapia e la chemioterapia, e non le false cure pubblicizzate da millantatori guaritori o showgirl, con il chiaro riferimento a Eleonora Brigliadori, che l'aveva anche aggredita proprio durante un servizio di denuncia sulle sue presunte cure miracolose. Se mi incontrate per strada trattatemi come al solito: "commentate l'ultimo servizio visto, criticatemi se volete, ma non trattatemi da malata!"