Sportivo

Roma, Totti: "Oggi varrei 200 milioni. E con Spalletti…"

Roma, Totti:

"Il gol è venuto da una deviazione sfortunata, mancava tanto tempo e ho cercato di dire alla squadra di non pensarci".

Dovute dalle qualifiche di Nainggolan e Pellegrini nella stessa giornata che ci hanno complicato un pochino le vari situazioni in mezzo al campo.

Faccio fatica a fare paragoni. Come Pellegrini che la Roma ha riportato a casa pagando qualcosina ma ritrovando poi un giocatore che ha giocato due campionato con il Sassuolo. È ovvio che anche io mi sarei aspettato qualche punto in più.

"C'è ancora tantissimo da fare". Perciò la vedo diversa e impossibile da quello che è successo con noi. Chiusura sui top player e sul mercato ipotetico della "sua" Roma. "Manca ritrovare la continuità di prestazione".

Il distacco non fa una piega, ma Monchi non ha detto che eravamo da scudetto. A partire dalla partita con il Genoa dall'espulsione di De Rossi, alle partite come quella con il Chievo dove abbiamo dominato senza concretizzare. Per vincere servono i calciatori forti, in questo mercato varrei 200 milioni di euro. Non sono però io a gestire i soldi, è il presidente che decide. Questo non ti preoccupa? Purtroppo il palmares di Francesco Totti è stato impreziosito da meno trofei di quanti avrebbe meritato, ma tutti conquistati con la maglia della squadra della sua città e forse questo vale anche di più. "È una delle cose che mi è mancata personalmente". Abbiamo fatto una grande partita, però per il momento che stiamo attraversando.

Chelsea, Conte concede tre giorni di riposo
Con Villas Boas è durata molto poco e Di Matteo ha vinto la coppa dalle grandi orecchie, ma dopo poco è stato sostituito. Uno 0-3 che sicuramente regalava ad Antonio Conte le giuste motivazioni per scendere in campo col "dente avvelenato".

Deve essere un finale in crescendo, la squadra ha acquisito determinate sicurezze. "Io conosco solo un modo che è quello di lavorare per migliorare i difetti che abbiamo".

Sul non aver consegnato il pallone al giocatore campano sul fallo laterale del Benevento. Credo che l'ascoltatore sia andato oltre, questa è una inesattezza. Inoltre stavamo anche perdendo.

Schick potrebbe giocare dietro a Dzeko nel 4-2-3-1? Schick può adattarsi in ogni ruolo offensivo, vi assicuro che ha qualità importanti, ma desso deve trovare continuità negli allenamenti. "L'offerta più concreta per lasciare la Roma - rivela il dirigente giallorosso - è stata quella del Real Madrid, nel 2003/04".

Totti è una risorsa per lei? Mi auguro possa essere un grande finale, a partire da Udine. Qualche giorno in più è consigliato rispetto a qualche giorno in meno. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.