Cultura

Usa, stretta di Trump sulle armi

Usa, stretta di Trump sulle armi

"Dobbiamo fare di più per proteggere i nostri figli", ha detto Trump nell'annunciare la mini-stretta, sottolineando come in questo momento la sicurezza delle scuole è diventata la priorità numero uno della sua amministrazione. E qualche ora più tardi ha aggiunto: "Ci sono tanti segnali che confermano che l'assassino della Florida era mentalmente disturbato, perfino espulso dalla scuola per condotta cattiva e incostante". Il profilo del cliente viene quindi sottoposto al NICS (gestito dall'Fbi), che solo lo scorso anno ha condotto circa 25 milioni verifiche di questo genere.

E anche Hollywood si mobilita.

Intanto la polizia ha arrestato sempre in Florida un giovane, Kane Watson, 18 anni, e gli ha sequestrato un fucile dopo che aveva postato su Snapchat un video minaccioso. "Vergogna", ha urlato la ragazza, Emma Gonzalez, durante un corteo contro le armi a Fort Lauderdale, stigmatizzando il presidente americano per aver ricevuto sostegno finanziario dalla lobby delle armi. Decine di manifestanti, al grido di "Am I next?"

[IAM] - Ballardini: "Abbiamo tenuto il campo con personalità. Pandev? Qualità superiore"
Io i miei calciatori li difendo, non accetto che venga detto che a febbraio ci sarà una rivoluzione nello spogliatoio. Out Izzo e Biraschi , chi in difesa? Per la difesa sto valutando Pereira , ma abbiamo anche Rossettini ed El Jamiq.

Armato di fucile d'assalto semi-automatico Ar-15 e candelotti lacrimogeni, Cruz è entrato nella scuola e poi ha aperto il fuoco in alcune classi e nei corridoi. Oltre 500 persone hanno già annunciato la partecipazione tramite i social media. Questi numeri aiutano a capire la gravità del problema, ma presi fuori contesto rischiano di essere controproducenti, perché possono portare l'opinione pubblica, sia negli Stati Uniti sia nel resto del mondo, a pensare che non ci sia niente da fare per risolvere il problema.

"Pensateci un attimo: il diritto di possedere un'arma vale più di una vita umana? - si chiede l'uomo, che ha tatuato sul braccio il secondo emendamento, proprio quello che liberalizza le armi da fuoco - Guardate le foto delle vittime e rispondete". Una misura che andrà ad aggiungersi, a quanto pare, ad una riforma più organica e bipartisan sul tema.