Internazionale

Grasso a Palermo al 5,81%

Grasso a Palermo al 5,81%

Con 396 sezioni scrutinate su 564, Massimo D'Alema ha raccolto il 3,82% dei voti nel collegio uninominale pugliese di Nardò al Senato, mentre Barbara Lezzi (M5S) sta prevalendo con il 39,97% dei voti su Luciano Cariddi (centrodestra) attestato sul 35,29% dei voti.

A seguito dell'errore alcuni seggi sono rimasti chiusi. Secondo Grasso, in molti seggi i cittadini vengono invitati a tornare più tardi.

Giallo nel quartiere Uditore, a Passo di Rigano e al centro storico di Palermo: ai presidenti dei seggi sono state consegnate le schede sbagliate.

I quali hanno protestato vivacemente. Alcuni seggi però alle 8 non avevano ancora avviato le operazioni elettorali perché i presidenti stavano timbrando le schede.

Meteo, Gelo Siberiano: fino a quando? Ecco le previsioni
Varie amministrazioni locali in Europa hanno stabilito l'obbligo di mettere al riparo i senzatetto. Oggi ancora disagi per i viaggiatori in Italia , Gran Bretagna e Germania.

Alle 7.50 nei seggi della scuola Ignazio Buttitta, in via Cimabue a Palermo, le schede non erano ancora arrivate. "Non ci fanno votare - spiega un signore in attesa -". Ma mi sembra una procedura anomala.

"Quello che emerge dalle prime proiezioni non ci soddisfa" ha dichiarato il senatore Nico Stumpo, l'unico nella formazione di sinistra ad affrontare i cronisti questa notte e rimandando comunque a domani qualsiasi valutazione di natura politica.

All'apertura si sono poi formate lunghe code. Il sindaco di Palermo come al solito se ne lava le mani, il Viminale deve dare subito spiegazioni.

Così il deputato Alessandro Pagano, capolista alla Camera per la Lega nel collegio plurinominale di Palermo città. Il partito che sosteneva la candidatura di Pietro Grasso non ha sfondato e ha superato di poco la soglia del 3%.