Internazionale

Lega chiede un posto in giunta Musumeci

Lega chiede un posto in giunta Musumeci

In una condizione di normalità, cento giorni possono essere uno spazio significativo per fare un primo bilancio. Insomma, sembra voler dire la comunicazione del governo regionale, una macchina che macina risultati quotidianamente su parecchi fronti. E Musumeci replica senza mai citarlo: "Provo amarezza - dice -". Il centrodestra in soli quattro mesi e per una serie di errori e leggerezze si è giocato il vantaggio che aveva sul Movimento 5 stelle, capace di ribaltare il piatto e i destini della vigilia e aggiudicandosi tutti e 28 i collegi uninominali (19 alla Camera e 9 al Senato) e circa la metà di quelli plurinominali. "Ne prendiamo atto - aggiunge - vediamo come e' cambiata la geografia parlamentare all'Ars e in base a quella ci comporteremo". Il centro-destra si sentiva sicuro e invece gli è arrivata una batosta incredibile. Oltre il cinque per cento degli elettori in Sicilia guarda al nostro progetto con speranza e riscatto.

Si tratta di un'intenzione, una promessa, un annuncio che si ripete in ambito politico regionale da almeno venti anni.

Lo ha detto, in una nota, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Cadavere decapitato a Olbia: trovato un biglietto, è suicidio
Secondo i primi accertamenti, la vittima sarebbe un uomo italiano di un 61enne, la cui identità non è stata resa nota. Vicino all'auto sono state trovate tracce di sangue, anche se al momento questo elemento non viene confermato.

"Ho espresso al governo centrale il mio parere contrario non perché abbia pregiudizi sugli inceneritori, contemplati e disciplinati dalle leggi dello Stato. Ciò è stato possibile grazie a una coalizione forte e coesa, attorno a un candidato credibile e capace come Nello Musumeci che ha rappresentato un fondamentale valore aggiunto, così come la lista di DiventeràBellissima". "Se l'approvazione dovesse arrivare ad aprile non sarebbe un dramma". Infatti, Nello Musumeci ha appena annunciato: "Puntiamo alla defiscalizzazione della benzina".

"Un capitolo che sembrava chiuso è quello del digitale, su cui questo Governo ha deciso di investire poco meno di 400 milioni di euro. Chiediamo bonifiche e misure compensative alle compagnie petrolifere".